SESTO CAMPANO /VENAFRO. E’ di tre persone arrestate ed il sequestro di oltre centoventi grammi di sostanze stupefacenti del tipo hashish e marijuana, l’esito di un blitz antidroga predisposto dai Carabinieri del Comando Provinciale di Isernia nel corso della serata di ieri. Il primo arresto nei pressi della stazione ferroviaria di Isernia, dove i militari del locale Nucleo Operativo e Radiomobile hanno sorpreso un 19enne di Succivo, in provincia di Caserta, che teneva occultato all’interno di uno zaino, un involucro contenente circa cento grammi di hashish, una somma di denaro contante ed un telefono cellulare. Il giovane, sul cui conto pendevano altri precedenti di reato, veniva condotto in caserma e dopo le formalità di rito, dichiarato in stato di arresto e trasferito presso la locale Casa Circondariale. Stessa sorte per un 30enne di Sesto Campano ed un 28enne di Venafro, che a bordo di un’auto, hanno tentato di forzare un posto di blocco lungo l’arteria di collegamento tra Sesto Campano e Ciorlano, in provincia di Caserta, ma sono stati immediatamente fermati dai militari del Nucleo Operativo e Radiomobile. Dopo una breve perquisizione, i Carabinieri hanno rinvenuto occultato in nascondiglio ricavato nella fodera del tetto dell’auto, un involucro contenente oltre venti grammi di marijuana. carabinieri-assetto-web

Anche loro, trasferiti nel carcere di Isernia, dovranno rispondere, come per il primo arrestato, di traffico e spaccio di sostanze stupefacenti. Tutta la droga recuperata è stata sottoposta a sequestro mentre continuano le indagini per accertare il canale di rifornimento e la destinazione degli stupefacenti. Dall’inizio di quest’anno salgono a trenta le persone finite nella rete dell’Arma, nel corso di operazioni antidroga predisposte proprio con l’obiettivo di debellare il fenomeno dello spaccio di stupefacenti in tutto il territorio della provincia di Isernia, mentre circa cinquecento sono in tutto le dosi di droga sottoposte a sequestro.