VENAFRO. Una storia che solo a raccontarla mette davvero i brividi. La testimonianza diretta è giunta questa mattina presso la nostra redazione da alcuni giovani tifosi del Napoli, che ieri, come ogni domenica, quando la loro squadra del cuore gioca tra le mura amiche, si sono recati in città per assistere alla gara tra il Napoli ed il Verona. I supporter partenopei provenienti da alcuni comuni della Valle del Volturno, come sempre, amano recarsi a Napoli in autovettura, e quindi, non con l’utilizzo dei mezzi pubblici. All’arrivo dell’imbocco per la variante di Venafro, superstrada a scorrimento veloce, che conduce direttamente a Sesto Campano e poi immediatamente ai confini con la Campania, ecco l’episodio incredibile capitato ai giovani.

“Dopo aver imboccato la variante – spiegano i giovani – viaggiando in direzione Napoli, subito dopo pochi metri dall’ingresso su strada, a doppia corsia e a senso unico di percorrenza, improvvisamente dinanzi a noi è sbucato un suv, che viaggiava contro mano a velocità sostenuta. Praticamente ci stava venendo addosso. Probabilmente – continuano i giovani – l’autista avrà sbagliato l’ingresso all’altezza di Sesto Campano non accorgendosi dei divieti vari e di altro. Abbiamo davvero temuto il peggio, perché siamo riusciti a spostarci sulla corsia meno veloce, quella di destra, solamente all’ultimo istante. Subito dopo – concludono i giovani – abbiamo cercato di guardarci alle spalle e vedere se erano in transito altre vetture. Fortunatamente a quell’ora erano poche le automobili in circolazione  e quindi il suv è riuscito ad uscire dalla variante senza creare danni. Per noi tanta paura, ma anche tanta buona sorte. Se ci fossimo immessi su strada solamente qualche minuto dopo, avremmo anche potuto rischiare il frontale con il suv che stava per uscire dalla stessa, dopo averla percorsa per tutti i suoi chilometri in senso contrario”. Red. Cronaca.