Presente il consigliere regionale Cristiano Di Pietro.

ISERNIA. Dopo la firma del contratto tra la regione Molise e la “Siemens” nell’ambito del “Patto per la Sicurezza”, sono stati delineati unitamente alle Prefetture di Isernia e Campobasso, agli 11 sindaci sottoscrittori del patto, alle Forze di Polizia e ai rappresentanti della multinazionale aggiudicataria dell’appalto, i successivi passi da compiere per l’attuazione dell’innovativo sistema di videosorveglianza regionale .Il Consigliere regionale delegato, Cristiano Di Pietro ha fatto il punto della situazione in due incontri tenutisi presso le prefetture di Isernia e Campobasso, cui hanno preso parte i sindaci e le forze dell’ordine. 87 le telecamere assegnate alla provincia di Isernia, 332 a quella di Campobasso cui si aggiungono rispettivamente altre 24  e 60 videocamere dall’offerta migliorativa. Al contempo, i tecnici della Siemens e le amministrazioni comunali hanno avviato i sopralluoghi sul territorio per individuare dove andranno posizionate le videocamere; operazione che sarà completata nel giro di 15 giorni in attesa della progettazione esecutiva per poi procedere all’installazione, consentendo così di realizzare un sistema regionale di videosorveglianza tecnologicamente all’avanguardia rispetto agli standard italiani ed europei.

Soddisfazione al termine degli incontri è stata espressa dagli amministratori locali che hanno sottolineato  l’importanza dell’innovativo sistema di videosorveglianza in termini di ordine pubblico e sicurezza,  e come deterrente per i reati più comuni o altri illeciti.