Finisce in ospedale un uomo di 86 anni che voleva allontanare con un bastone gli animali. Uno dei cinghiali invece lo ha assalito e fatto cadere. Ricoverato ad Agnone con gravi ferite.

SCHIAVI D’ABRUZZO. Morso da un cinghiale davanti alla sua abitazione, un 86enne di Schiavi di Abruzzo (Chieti) è finito in ospedale con profonde ferite alle gambe. L’episodio è accaduto nella frazione di San Martino, a oltre 1100 metri di quota nell’entroterra vastese nel pomeriggio di ieri. L’anziano avrebbe tentato di allontanare con un bastone alcuni cinghiali che si erano avvicinati all’abitazione, quando è stato caricato da un animale che lo ha fatto cadere a terra e ha cominciato a morderlo alle gambe. Soccorso dai vicini di casa, che si sono avventati sul cinghiale con forconi e pale, l’uomo è stato portato nel vicino ospedale di Agnone (Isernia), dove

i medici gli hanno suturato le profonde ferite riportate alle gambe. I medici stanno valutando il trasferimento all’ospedale di Isernia. Finora i cinghiali avevano solo provocato danni agli orti e alle colture dell’Alto Vastese, ma è la prima volta che aggrediscono e azzannano una persona.