Arrivati turisti che da altre regioni d’Italia.

ROCCHETTA A VOLTURNO. I frutti del lavoro giornaliero dell’associazione storica 1943-44 ed in prima persona di Giovanni Capone e Filippo Sparacino, gestori, manutentori e curatori, del Museo Internazionale delle Guerre Mondiali di Rocchetta a Volturno, stanno pagando e come. Anche nella giornata del 25 aprile, festività durante la quale la struttura museale ha affrontato una giornata di apertura straordinaria con ingresso libero, si sono registrati numeri davvero record. Sono giunti presso il museo turisti provenienti da altre regioni d’Italia oltre che dal Molise tutto. Molti dei quali, come riferiscono dalla struttura museale, sono rimasti letteralmente sbalorditi dal contenuto del museo e anche dal parco macchine più aereo presente all’esterno.

Importanti anche i contatti che si stanno creando con istituti scolastici di fuori regione, perché il primo obiettivo del Museo Internazionale delle Guerre Mondiali di Rocchetta a Volturno resta sempre quello di fare cultura e lo dimostrano le centinaia di eventi organizzati in tal senso in questi anni di lavoro.