“Segnale forte alla cittadinanza di organizzazione e volontà di migliorare”. Così il sindaco Emilio Incollingo.

COLLI A VOLTURNO. Il 30dicembre 2017 resterà per sempre impresso come data importantissima nella storia dell’Amministrazione Comunale cittadina. Protagonisti di un grande passo verso una involuzione in positivo e una riorganizzazione complessiva dei conti comunali, gli amministratori guidati dal sindaco Emilio Incollingo. L’ente locale dell’Alta Valle del Volturno è stato in assoluto il primo in Molise e forse uno dei primi in tutta Italia ad approvare il bilancio di previsione entro la fine dell’anno e cioè entro il 31 dicembre, senza attendere proroghe di nessun tipo. L’assise civica che si è riunita questa mattina ha prima deliberato su alcuni argomenti tecnici, vedi il mantenimento delle tariffe delle varie imposte anche per l’anno 2018. Infatti, per quel che concerne  la Tasi si è rimasti con l’esenzione per la prima abitazione come previsto dalla legge e con la tassazione dell’1,50% sulla seconda abitazione. La tari, tassa sui rifiuti, anch’essa rimane invariata con una riorganizzazione complessiva anche delle scadenze per i cittadini che verranno cadenzate in tre fasi: una al 28 febbraio; una al 30 aprile; una al 30 giugno. Infine anche per quel riguarda l’Irpef e l’Imu nulla di invariato.

Emilio Incollingo - sindaco di Colli a Volturno (Is)
Emilio Incollingo – sindaco di Colli a Volturno (Is)

Il comune di Colli dimostra di far saper fare cassa e di avere davvero i conti in regola anche senza aumentare le imposte rivolte ai cittadini. Trattasi di ente virtuoso da questo punto di vista, che grazie all’avvento del nuovo responsabile finanziario comunale, Tommaso Ramacciato, sta attivando tutta una serie di strategie per non far trovare mai i cittadini in difficoltà, con scadenziari precisi e che non si accavallano durante i 365giorni dell’anno.  L’ultimo argomento all’ordine del giorno dell’assise civica ha riguardato proprio il bilancio di previsione 2018-19-20, il documento unico di programmazione (DUP) e il programma triennale delle Opere Pubbliche con i provvedimenti del caso. Un bilancio tecnico, affinato in tutte le sue sfaccettature, consegnato da Ramacciato anche ai componenti dell’Opposizione, che ne hanno avuto una copia originale. Un bilancio, come spiegato dal sindaco Incollingo in aula, che non va toccare i servizi essenziali. Consiglio-Colli-bilancio-previsione

Ad esempio il trasporto scolastico per gli alunni con scuolabus rimarrà ancora gratuito. I buoni mensa non verranno aumentati di un solo centesimo e i diritti di segreteria per l’ente subiranno solamente un lieve aumento, previsto per forza di legge. Documento economico passato in aula con i voti a favore della maggioranza. Grazie a questa operazione il comune di Colli, già dal mese di gennaio potrà permettersi di operare con il regime fiscale dell’anno in corso e potrà attuare già le prime spese previste senza nessun tipo di attesa e problema. Una data storica a livello politico-economico per il Comune collese.