Riceviamo e pubblichiamo da onorevole Danilo Leva.

Leva (LeU): “L’Appennino e le aree interne devono diventare una questione nazionale. Subito un testo unico per la prevenzione sismica, la ricostruzione e la rigenerazione urbana“.

Così l’On. Danilo Leva, capolista nel collegio plurinominale di Teramo-L’Aquila, durante la conferenza stampa di presentazione delle liste di Liberi e Uguali che si è tenuta a L’Aquila questa mattina.
“Viviamo in una terra fragile – ha detto – La precarietà di questa condizione ci accomuna nella memoria degli ultimi tragici terremoti: L’Aquila, San Giuliano di Puglia, Amatrice, Norcia.
L’Italia tutta, e in particolare quella dell’Appennino centrale, merita un testo unico per la prevenzione dai rischi sismici, per la ricostruzione e per la rigenerazione urbana. In questa legislatura il governo non ha saputo dare una risposta concreta alle sfide che la natura ci pone ai bisogni delle popolazioni che vivono nei luoghi colpiti dai terremoti. Questo tema deve divenire una delle priorità della prossima legislatura”.