RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO DA LIBERI DI COSRTRUIRE.

Nelle recenti elezioni regionali abbiamo appoggiato con convinzione e apertamente il centrodestra e il suo candidato presidente Donato Toma. Siamo contenti del risultato e della saggezza dei nostri concittadini che non hanno voluto lasciare la Regione in mani inesperte.

Ora speriamo che al risultato elettorale segua un cambiamento profondo che non giustifichi più la pura protesta.

Per un cambiamento vero in Molise abbiamo avanzato alcune proposte su (1) buono scuola e (2) corsi di formazione per adempiere l’obbligo scolastico, su (3) una task force per il lavoro e l’occupazione, su (4) un rafforzamento del merito in tavoli di concertazione efficaci. Aggiungiamo anche qui (5) il quoziente famigliare e tutte le leggi che a livello regionale possono incoraggiare la natalità e aiutare le famiglie.

Più ancora però vorremmo chiedere al nuovo governatore e alla sua squadra che pensino a leggi che aiutino un cambiamento vero che passa per una valorizzazione, diversa dal solito, del capitale sociale basata sull’apertura agli standard internazionali, sul merito e sull’intraprendenza, che è sempre il primo segno della libertà.

Le leggi e le scelte regionali possono aiutare un cambiamento e promuovere le persone, soprattutto giovani, che già vivono e lavorano con questa prospettiva.