PESCARA – Cinque residuati bellici sono stati rinvenuti nella tarda mattinata di oggi a Pescara, in via Lago di Campotosto, all’interno di un cantiere in cui erano in corso operazioni di scavo.

Sul posto, su richiesta della Prefettura, è da poco arrivato da Roma il genio militare, che valuterà se far brillare i proiettili sul posto o se trasferirli.

Quando gli operai impegnati nei lavori hanno lanciato l’allarme, sul posto sono intervenuti gli agenti della squadra Volante e gli artificieri della Polizia di Stato per una prima valutazione.

L’area, messa in sicurezza, è ora presidiata dalla Polizia municipale. A ritrovare gli ordigni l’azienda con sede a Colli a Volturno del cavaliere del lavoro Francesco Zivolo. Azienda che annualmente esegue lavori di questo tipo su tutto il territorio italiano.