I Carabinieri della Compagnia di Isernia, a conclusione delle indagini effettuate sulla base di specifici accertamenti, hanno denunciato alla Magistratura una giovane donna per il reato di diffamazione a mezzo social network. La prevenuta pubblicava sul profilo “facebook” della vittima un commento diffamatorio a un messaggio già condiviso, cercando di screditarne, nell’immaginario collettivo, la reputazione e l’onorabilità. Il Codice Penale prevede e punisce tali condotte criminose, dovute alla diffusione virale e incontrollata di frasi, video, post che, spesso, ledono la dignità delle persone coinvolte. 

Isernia: Tre persone denunciate all’Autorità Giudiziaria per violazione di sigilli, distruzione, deterioramento e deturpamento dell’habitat naturale.

I Carabinieri Forestali di Isernia, durante i servizi di controllo del territorio per la tutela del paesaggio e degli ecosistemi, hanno denunciato alla Magistratura tre persone per  deterioramento dell’habitat all’interno di un sito protetto, nonché per distruzione e deturpamento di bellezze naturali.

I tre soggetti, rispettivamente committente dei lavori, titolare della ditta boschiva aggiudicataria e titolare dell’escavatore utilizzato per il movimento terra, realizzavano illegalmente e in spregio alla normativa vigente, una pista carrabile lunga 765 metri e larga 5 all’interno di un soprassuolo boscato di una foresta di leccio, ricadente in area protetta. Oltre il deferimento all’A.G. dei tre soggetti è stata elevata anche una sanzione pecuniaria per un importo di oltre 3.000 euro. Il monitoraggio del territorio da parte dei Carabinieri Forestali di Isernia è costante, per la salvaguardia paesaggistica e la tutela ambientale.