Approvato all’unanimità l’ordine del giorno dei consiglieri della Lega Salvini Premier, Alberto Tramontano, Alessandro Pascale e Maria Domenica D’Alessandro, sulla Cattedrale di Campobasso.

Per i consiglieri comunali della Lega, “la Cattedrale di Campobasso è monumento simbolo della città di Campobasso, chiusa da un anno per i lavori di messa in sicurezza del tetto in legno e della struttura di copertura in lamiera e tegole e, dunque, inaccessibile ai fedeli, ma anche ai turisti”.

“La città di Campobasso deve tornare a riavere la propria Cattedrale – il pensiero di Tramontano, Pascale e D’Alessandro – anche grazie al supporto di tutti gli attori interessati, ovvero Curia Arcivescovile, Regione Molise, Comune di Campobasso e Mibact. Considerando che la Giunta regionale, con delibera 160 del 14 maggio 2019, ha stanziato trecentomila euro per il rifacimento della copertura della Cattedrale, vogliamo evitare che, come avvenuto per la Chiesa della Madonna della Libera, rimasta chiusa per tre anni, i tempi possano allungarsi anche per la Cattedrale”.

L’ordine del giorno, che impegnato il sindaco Gravina e la Giunta ad accelerare i tempi per la fine dei lavori e la riapertura della Cattedrale, ha coinvolto positivamente tutta l’assise cittadina.

“Abbiamo apprezzato come tutti i consiglieri comunali abbiano votato a favore della nostra proposta – hanno concluso Tramontano, Pascale e D’Alessandro – e come il sindaco Gravina si sia reso disponibile a rendersi parte attiva nei rapporti con il Ministero competente, affinché Campobasso possa tornare a riavere la Cattedrale Santissima Trinità”.