Si è tenuto martedì 3 marzo, alle ore 18, presso l’ex Cappella di San Gaetano di Roccamandolfi, l’incontro organizzato dal Comandante della stazione dei carabinieri di Cantalupo relativo alla prevenzione dei reati da truffe e raggiri vari.

Erano presenti all’appuntamento anche i rappresentati della locale stazione dei carabinieri forestali e il Maresciallo Maggiore della polizia municipale di Roccamandolfi.

Dopo il saluto istituzionale del sindaco Giacomo Lombardi, si è entrati nel vivo della discussione.

Il Maresciallo Rinaldi, ha illustrato le varie forme di truffe inerenti l’emergenza del Coronavirus e non solo in cui l’appuntato Amato Maio ha fatto alcuni esempi pratici tratti da avvenimenti realmente accaduti.

Nel corso dell’incontro si è discusso anche di furti ai danni di esercenti e abitazioni private.

Ci si è poi soffermati su alcune delle piaghe sociali che oggi attanagliano la nostra società, e non meno le nostre comunità, ovvero: l’alcol e la droga e le possibili conseguenze legate ad esse.

Tutti i presenti hanno condiviso l’importanza della rete tra le diverse istituzioni e la cittadinanza, per un vivere nel rispetto delle regole e del senso civico.