SCAPOLI (ISERNIA) – Il Coronavirus svuota le chiese, ma il parroco e una suora di Scapoli (Isernia) riempiono le cassette dalla posta dei fedeli con preghiere e messaggi di speranza: del Papa e del Vangelo. Sono Don Francois Kayranga e Suor Giuseppina Iadanza.

Muniti di guanti in lattice e mascherina, a piedi hanno percorso, dividendole in parti uguali, tutte le strade del paese e anche della frazione di Castelnuovo, che rientra nel vicino comune di Rocchetta a Volturno (Isernia).

Un gesto per far sentire la loro vicinanza alle famiglie e il conforto spirituale della Chiesa. Nella prima busta, imbucata stasera, c’è il massaggio del Papa per il Tempo di Quaresima e la preghiera del Vescovo di Chieti, Bruno Forte, per allontanare il virus. Don Francois e Suor Giuseppina proseguiranno per tutto il tempo che ci divide dalla Pasqua e anche oltre, se sarà necessario, affinché nessuno si senta solo in momento di forte preoccupazione che devasta anima e corpo. Nella prossima busta ci saranno Letture del Vangelo e relativo commento.
(Fonte Ansa Molise)

Scapoli (Isernia)