Il Comitato Regionale della Croce Rossa Italiana e i Comitati locali sono in prima linea nell’emergenza sanitaria in atto. Molteplici i servizi erogati alla cittadinanza grazie all’impegno quotidiano di tanti Volontari, sempre pronti ad aiutare chi si trova in situazioni di difficoltà, in particolare gli anziani, i malati e i tanti che devono fare i conti anche con le conseguenze economiche legate al Covid-19.

I Volontari in giacca rossa sono operativi in tutti i comuni molisani. Oltre al trasporto degli infermi e alla costante collaborazione con il Dipartimento di Protezione Civile Regionale, dall’inizio dell’emergenza è stato attivato il servizio di “spesa e farmaci a casa”, rivolta in particolare a chi vive solo.

“Un’iniziativa totalmente gratuita – ha dichiarato in merito il Presidente CRI Molise, Giuseppe Alabastro – a cui si può far richiesta contattando il Comune di residenza o la nostra Associazione. In questi momenti di difficoltà economica, inoltre, stiamo raggiungendo diverse famiglie che necessitano di beni e prodotti di prima necessità. Le conseguenze sociali del Covid-19 non devono essere sottovalutate. Sin da ora bisogna aiutare i tanti lavoratori fermi a causa della sospensione della maggioranza delle attività produttive e commerciali”.

Il presidente Alabastro, inoltre, ha inteso sensibilizzare la cittadinanza sulle truffe che in questo periodo hanno colpito diversi anziani. “È notizia delle ultime ore di alcuni sconsiderati che hanno derubato a un’anziana signora un’ingente quantità di denaro simulandosi Volontari della Croce Rossa Italiana. Ribadisco nuovamente che i nostri servizi sono totalmente gratuiti.  Inoltre – ha spiegato Alabastro –, sottolineo che i nostri Volontari non sono autorizzati a effettuare tamponi faringei per individuare la presenza del virus. Qualora doveste avere dei sospetti non esitate a contattare le forze dell’ordine”.

Il presidente Alabastro, infine, ha voluto contattare i Volontari CRI molisani impegnati in questa fase emergenziale. “È un orgoglio per me rappresentare queste donne e questi uomini, sempre pronti a spendersi per gli altri. La nostra Associazione ancora una volta ha risposto presente dinanzi alle avversità che ci ha posto dinanzi il destino. È questo lo spirito giusto per affrontare e superare questo momento difficile per le nostre comunità”.