Occorrerà per l’assegnazione degli aiuti da parte del Governo per l’acquisto dei beni di prima necessità e per il pagamento delle utenze.

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO DA COMUNE DI ISERNIA (IS)

Con Avviso pubblico a firma del sindaco Giacomo d’Apollonio, consultabile all’albo pretorio online del Comune di Isernia, è stato reso noto che la Regione Molise, con nota prot. 50568 del 28 marzo, ha espresso la volontà di intervenire, per il tramite dei Comuni, a favore delle persone prive di occupazione o saltuariamente occupate, costituendo un fondo finalizzato all’acquisto dei beni di prima necessità e per il pagamento delle utenze.

* * * * * *

LA COMUNICAZIONE DEI DATI AL COMUNE NON COSTITUISCE IL DIRITTO ALL’ACCESSO ALLA GRADUATORIA PER BENEFICIARE DEL COSTITUENDO FONDO, TRATTANDOSI DI MERA RICOGNIZIONE, DISPOSTA DALLA REGIONE MOLISE, DEL FABBISOGNO SOCIALE EMERSO NEL TERRITORIO COMUNALE IN CONSEGUENZA DELL’EMERGENZA COVID-19.

* * * * * *

NON DOVRANNO PRESENTARE ALCUNA COMUNICAZIONE COLORO CHE USUFRUISCONO DEL REDDITO DI CITTADINANZA, I CUI NOMINATIVI SONO GIÀ IN POSSESSO DEL COMUNE.

* * * * * *

Gli interessati, entro e non oltre le ore 12 di mercoledì 1° aprile, potranno comunicare i propri dati utilizzando il modello di autocertificazione allegato al menzionato Avviso (reperibile sul sito web del Comune) in una nelle seguenti modalità:

– invio a mezzo pec all’indirizzo comuneisernia@pec.it;

– invio a mezzo mail ordinaria all’indirizzo ufficiodipiano@ambitosociale.isernia.it;

– consegna a mano presso l’Ente (martedì 31 marzo dalle ore 9 alle ore 12 e dalle ore 15 alle ore 18; mercoledì 1° aprile dalle ore 9 alle ore 12);

– invio attraverso i Patronati, Associazioni di volontariato ed enti del Terzo Settore che si rendano disponibili.

Coloro i quali siano realmente impossibilitati all’invio dei dati attraverso una delle sopraelencate modalità, possono comunicarli contattando il numero telefonico 0865449275 secondo i seguenti orari:

– lunedì 30 marzo, dalle ore 15 alle ore 18;

– martedì 31 marzo, dalle ore 9 alle ore 12 e dalle ore 15 alle ore 18;

– mercoledì 1° aprile, dalle ore 9 alle ore 12.

Le dichiarazioni mendaci, falsità negli atti e l’uso di atti falsi saranno oggetto di sanzioni di natura procedurale e penale previste dagli artt. 75 e 76 del D.P.R. 445/2000.

Tutti i dati personali trasmessi saranno trattati ai sensi del D. Lgs. 196/2003 e del Regolamento Ue 2016/679.