Buoni spesa del Dipartimento di Protezione Civile per le persone che in questo momento hanno particolari difficoltà economiche, uova di Pasqua da due imprenditori del settore e mascherine protettive. Il Comune di Castel San Vincenzo, attraverso il primo cittadino Marisa Margiotta, si appresta a far dono ai propri concittadini di quanto ricevuto nelle ultime ore da istituzioni ed imprenditori.

“Per la verità le mascherine donateci dal collega Ricci di Montaquila, che ringrazio nuovamente, le abbiamo già fatte recapitare a tutti i nuclei familiari, mentre ai nostri bambini abbiamo regalato le classiche uova di cioccolato  – precisa la sindaca – In giornata provvederemo a far dono ai nostri ultraottantenni delle uova di Pasqua regalateci da due splendide realtà imprenditoriali: Papa Cioccolato di Monteroduni e Ricci panificio di Montaquila.

Ad entrambe, un enorme grazie da parte di tutti noi”. Ma la sindaca ha altri ringraziamenti da fare “Comincerei con quelli al Dipartimento di Protezione Civile, per la solerzia con la quale hanno provveduto ad erogarci gli aiuti sotto forma di buoni spesa, che stiamo facendo recapitare ai beneficiari.

Poi ci sono quelli al nostro medico di base, il dott. Manfredo Iallonardi, chiamato ad un lavoro estremamente prezioso; alle forze dell’ordine che stanno vigilando sul nostro territorio; alla Croce Rossa che ci è sempre vicina; ai membri dell’associazione Vigili del Fuoco di Isernia in pensione (associati Re.Cor.D) per il loro impegno; ai nostri dipendenti comunali che stanno profondendo uno sforzo enorme in questo difficile periodo; ai due ragazzi del Servizio Civile i quali, malgrado siano stati esentati per Decreto, si sono messi totalmente a disposizione della nostra comunità. A tutti dico Grazie a nome dell’intera cittadinanza”.

Infine un doveroso cenno ad un atto di generosità compiuto dall’associazione culturale Aranova, di concerto con l’amministrazione, che ha avuto in dono due uova giganti dall’ing. Agostino Maggini e dal circuito MoliseFood di Roma.

“Due uova enormi – conclude Margiotta – che sono state regalate alla casa di riposo Villa Irene di Fornelli e all’Istituto Salubritas di Montaquila, con l’augurio che la Pasqua ci conduca presto ad una ripresa normale delle nostre vite”.

 

Castel San Vincenzo, 11 aprile 2020