Economia

Assessori regionali al Turismo in videoconferenza con il Ministro Franceschini. Cotugno: “Va agevolata la riapertura di tutti”.

Pubblicato: 14-04-2020 - 279
Assessori regionali al Turismo in videoconferenza con il Ministro Franceschini. Cotugno: “Va agevolata la riapertura di tutti”. Economia

Assessori regionali al Turismo in videoconferenza con il Ministro Franceschini. Cotugno: “Va agevolata la riapertura di tutti”.

Pubblicato: 14-04-2020 - 279


Si è svolta questa mattina l’audizione in video conferenza con il ministro Dario Franceschini e il sottosegretario Lorenza Bonaccorsi con gli Assessori al Turismo di tutte le regioni italiane.

Nel corso dell’audizione, il Ministro ha preso atto del documento inviato dalla Conferenza e, dopo aver ascoltato gli interventi dei vari Assessori, ha così riassunto l’impegno del proprio dicastero e le proposte che porterà all’attenzione del prossimo Consiglio dei Ministri:

  • accelerare da parte del Comitato scientifico la compilazione delle linee guida per la riapertura di stabilimenti balneari, alberghi e strutture ricettive;

  • prevedere apposita deroga agli operatori degli stabilimenti balneari per l’accesso alle strutture al fine di consentire la manutenzione ordinaria e straordinaria con l’auspicio di poter seppur parzialmente ripartire già questa estate;

  • credito di imposta per i canoni di locazione delle strutture ricettive;

  • credito di imposta per sopperire al calo del fatturato nell’esercizio 2020;

  • definire con le OO.SS. un protocollo che consenta di individuare i lavori stagionali e prevedere a loro favore una indennità per la stagionalità 2020;

  • definizione di un voucher o bonus vacanze da riconoscere ai turisti italiani che decideranno di andare in vacanza in località turistiche all’interno del territorio nazionale;

  • previsione di forme di garanzia statali per manlevare le strutture turistiche in caso di contagi o danni per la salute mediante l’attivazione di particolari polizze assicurative.


Quanto alla possibilità di approvare un decreto ad hoc per il turismo, il Ministro si è detto disponibile ma non prima che il quadro generale sarà più chiaro e sarà possibile ricomprendere in un unico strumento normativo tutte le misure necessarie.

Quanto invece alla proclamazione dello stato di crisi, Franceschini ha tenuto a precisare che il nostro paese è già in uno stato emergenziale e che tutta la produzione normativa ha natura derogatoria rispetto all’ordinario.

Abbiamo registrato con soddisfazione la fattiva volontà del Ministro Franceschini di sostenere le nostre proposte” ha dichiarato l’assessore al Turismo del Molise, Vincenzo Cotugno.

Ci rendiamo conto, come ha precisato il Ministro, che in questo momento la coperta è corta: tuttavia occorre focalizzare l’impegno del governo su alcune priorità.

In primis, dare liquidità agli operatori del settore, anche attraverso il credito di imposta; promuovere a livello nazionale mediante l’ENIT una campagna intelligente sul brand “Italia” per sostenere la ripresa del turismo; prevedere contributi a fondo perduto in favore degli operatori del settore per coprire le nuove spese che si renderanno necessarie per l’adeguamento delle strutture ai protocolli sanitari che il Comitato scientifico sta approntando per agevolare la riapertura”.





Articoli Correlati


cookie