RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO DA EUROPARLAMENTARE M5S ISABELLA ADINOLFI

“Alcuni elementi della proposta del Presidente della Commissione europea Ursula Von der Leyen ci fanno davvero ben sperare: i trasferimenti a fondo perduto nel complesso sono superiori ai prestiti, è presente l’emissione di titoli di Stato europei a lunga scadenza, ci sono le risorse proprie dell’Unione che non colpiranno le tasche dei cittadini ma i privilegi di poche multinazionali e di chi inquina. Si accelera, infine, per una transizione verde e digitale. Ma ora inizia la sfida più grande: vedremo come andrà la partita in Consiglio, dove alcuni Paesi proveranno a ridimensionare qualsiasi speranza di solidarietà europea.

Questi Paesi non vanno più definiti come frugali, ma egoisti. L’Italia è pronta per questo appuntamento, oggi il Presidente Conte ha annunciato un piano strategico che guarda al futuro, a partire dal rilancio degli investimenti. Per fare questo il Movimento 5 Stelle si aspetta un aiuto forte dall’Europa e il Recovery Fund ci auguriamo serva proprio a questo.

Per decenni l’Europa si è rifiutata di cambiare il suo modo di agire, spiace che solo una catastrofe come quella che stiamo vivendo abbia fatto emergere quello che realmente conta: lo spirito di solidarietà europea. Stiamo scrivendo una pagina di storia? Forse sì, speriamo sia una vera svolta per i cittadini di questa vecchia ma resiliente Europa”, così l’europarlamentare del Movimento 5 Stelle Isabella Adinolfi durante il suo intervento al Parlamento europeo.