L’istituto scolastico comprensivo ‘Giovanni XXIII’ di Isernia, con il patrocinio della Prefettura, dell’assessorato all’ambiente del Comune e della società Smaltimenti sud, ha promosso e realizzato, durante l’anno scolastico che volge al termine, un progetto di sensibilizzazione sulle tematiche ambientali denominato «Scuola e ambiente – Idee in campo», in linea con le iniziative Plastic Free messe in atto a livello mondiale.

Allo scopo di favorire lo scambio di esperienze, migliorare la capacità di analisi critica, di ascolto e di confronto, aumentare la consapevolezza del proprio agire quotidiano maturando l’attitudine alla cittadinanza attiva, il progetto ha previsto la mobilitazione degli alunni degli Istituti comprensivi della provincia, impegnati nella realizzazione di una serie di prodotti da presentare in un evento pubblico a fine anno scolastico.

Fonti inesauribili di energia, entusiasmo e creatività, i ragazzi sono stati coinvolti nella realizzazione di powerpoint e video che illustrano le strategie messe in atto a scuola per combattere l’inquinamento dell’ambiente, di una rappresentazione musicale (coreografia e canzone) sul tema dell’ambiente, nonché nella produzione di manufatti realizzati con prodotti riciclati.

In questi giorni l’evento conclusivo avrebbe visto i ragazzi sul palco dell’Auditorium nella presentazione dei lavori ma, a causa delle restrizioni imposte dal Covid-19, il progetto non potrà essere presentato al pubblico come da programma.

Al fine di non vanificare lo sforzo creativo ed organizzativo messo in campo da docenti e alunni, in linea con le attuali scelte didattiche attraverso l’utilizzo di piattaforme informatiche, il dirigente della scuola promotrice ‘Giovanni XXIII’, prof. Bruno Caccioppoli, ha ritenuto di doversi avvalere delle risorse informatiche per presentare al pubblico quanto prodotto dai ragazzi, utilizzando quindi il sito web dell’istituto: www.icgiovanni23isernia.edu.it.