Il comunicato ufficiale

Cari Tourbati,
ogni esperienza importante ha un inizio e una fine. La mia, di esperienza, è termine ieri sera quando ho rassegnato le dimissioni da Presidente della Molise Tour Bike.

Avevo già preso questa decisione a Giugno, in fase post lockdown, ma comunque determinato a concludere il mio mandato il 31 Dicembre. Il tempo però mi è stato consigliere; pertanto ho deciso di anticipare questo momento ritenendolo doveroso nei confronti di chi prenderà il mio posto per potergli consentire di cominciare a lavorare fin da subito alla programmazione della nuova stagione. Altresì, sono sempre stato abituato ad uscire a testa alta da ogni situazione consapevole di aver dato e fatto il massimo fino all’ultimo istante di ogni mia esperienza. Andare avanti ancora un po’ senza motivazioni non lo avrei ritenuto coscienziosamente corretto. Per questo è giusto farsi da parte, adesso.

Resta inteso che resto totalmente a disposizione del mio successore per qualunque supporto di carattere logistico e amministrativo augurando a lui e a tutti coloro che continueranno ad indossare la divisa nero-giallo fluo i migliori successi.
Vado via consapevole di aver commesso degli errori, ma anche orgoglioso per aver portato una Società e un intero movimento ad essere considerati IMPORTANTI nel panorama della Mtb Nazionale.
Di più non sarei stato in grado di fare.

Tutto questo è stato possibile soprattutto grazie al lavoro svolto dai miei fidi collaboratori Emilio Bontempo e Antonino Pirosanto che ringrazio personalmente e pubblicamente.

Si chiudono 6 anni intensi, dove ho sempre profuso il massimo impegno per far conoscere uno sport – il ciclismo, una disciplina – la Mountainbike in modo diverso. Darle importanza e visibilità la mia mission. Ho cercato di lavorare sulla comunicazione e di far appassionare anche chi di questo mondo, conosceva poco o nulla. Spesso ho ricevuto critiche per questo, in pochi hanno capito che l’ho sempre fatto per il bene di questo sport e mai per interessi meramente personali.
Di ringraziamenti da fare ne avrei tanti. È doveroso farlo verso tutti voi Tesserati per quanto mi avete dato; per la magnifica esperienza che mi avete consentito di fare in questi anni e per avermi consentito di crescere e maturare come uomo. E poi voglio ringraziare uno ad uno tutte le Aziende che in questi anni mi e ci hanno dato fiducia consentendoci di fare un lavoro straordinario e senza i quali nulla sarebbe stato possibile.

Chiudo con una frase del giudice Falcone che ho sempre fatto mia in questo percorso: “gli uomini passano ma le idee restano”.
Mi auguro che le mie idee, la mia mentalità di volare basso avendo grandi ambizioni, provando a raggiungere obiettivi insperati, continueranno a riecheggiare nelle menti di tutti voi per molto tempo.

Vi abbraccio con stima e affetto.
Giuseppe Gennarelli