Conte annuncia il nuovo DPCM: “Tuteliamo la salute per non bloccare l’economia”. Stop agli sport di contatto.

Conte ha firmato questa sera il nuovo Dpcm ascoltando tutti i presidenti delle regioni. “Il paese non può permettersi di tornare in un nuovo poco down”.

Grande responsabilità concessa ai sindaci che potranno chiudere via e piazze dove si creano assembramenti. Pub, ristoranti, bar e pizzerie potranno lavorare con consumazioni ai tavoli fino alle 24, asporto consentivo fino alle 24. All’esterno, invece, possibilità di consumare fino alle 18.

I ristoratori dovranno affiggere cartelli all’esterno con il numero massimo di persone da poter ospitare all’interno.

Ai tavoli massimo sei persone.
Le scuole rimarranno aperte. Per le superiori e le università possibilità di lezioni a distanza e ingressi scaglionati dalle ore nove del mattino.

Lo sport a livello professionistico continuerà e i vari campionati e tornei in questo settore proseguiranno senza problemi. L’attività dilettantistica verrà fermata tranne che i tornei o campionati legati alle varie federazioni.

Le palestre resteranno aperte e la settimana prossima si deciderà sul da farsi.
Potenziamento dello Smart working e stop ad attività congressuale in tutta Italia.

Naturalmente i dettagli verranno illustrati nel documento firmato dal presidente Conte. Le misure più efficaci restano sempre le stesse. Distanziamento sociale, utilizzo delle mascherine e sanificazione delle mani.

“Dobbiamo impegnarci e ciascuno deve fare la propria parte”.