FILIGNANO. Presso la nostra redazione via mail è giunto lo sfogo di un padre di uno degli alunni della classe del Liceo Scientifico di Venafro che ha avuto un positivo tra gli alunni.

“Mio figlio – scrive Sandro Castrataro – fa parte di quei ragazzi costretti a ripetere il tampone in quanto il primo, effettuato lo scorso martedì, non è stato processato per motivi ancora da chiarire. Il tampone di mio figlio è stato poi ripetuto sabato.

Ho scoperto in seguito, da un gruppo di genitori su WhatsApp, che buona parte dei suoi compagni hanno avuto i risultati già da ieri sera, mentre noi siamo ancora in attesa dello stesso. Mi sono recato presso l’ospedale d Venafro – conclude il padre – ma nessuno ha saputo fornirmi notizie certe sul tampone di mio figlio, si limitano a dire che loro hanno solamente il compito di consegnare i referti che arrivano da Campobasso.

Oltre l’ansia di aspettare il risultato, siamo in isolamento volontario, anche perché di tutta questa storia nessuno ha mai fatto comunicazioni ufficiali, e questo sta creando disagi anche sul piano lavorativo.

Cordialità

 Sandro  Castrataro

Allego denuncia effettuata ai Carabinieri:

 

 

 

Cordialità

 

 

 Sandro  Castrataro