Romagnuolo: contro la pirateria dei siti, pienamente d’accordo con l’Ordine dei giornalisti.
“Lo dico prima come giornalista pubblicista. Finalmente un atto e un fatto assunto in modo serio e che prende le dovute difese di una delle categorie professionali più delicate e penalizzate del panorama molisano e, mi riferisco a quella dei giornalisti.
Con questo, sottolineo che contro la pirateria dei siti che occultano nel Molise falsi giornalisti, mi trovo in totale sintonia e d’accordo con il presidente Enzo Cimino e tutto l’Ordine dei giornalisti del Molise che lui dirige e, questo, lo ribadisco sia come consigliere regionale che, come collega iscritta regolarmente all’Ordine”. È quanto dichiarato da Aida Romagnuolo. Ho subito condiviso, ha proseguito Romagnuolo, l’iniziativa che vede finalmente l’Ordine dei giornalisti del Molise avviare le procedure legali per denunciare i siti pirata e contrastare l’esercizio abusivo della professione di giornalista.
Sono altrettanto d’accordo, ha ancora detto Romagnuolo, dell’iniziativa che delibera la registrazione della testata autonoma dell’Ordine stesso che avviene dopo ben 16 anni dalla presenza del nostro ordine nel Molise. Finalmente, ha concluso Romagnuolo, l’ordine, grazie alla spinta di Cimino, avrà un suo giornale e potrà godere anche dei contributi previsti dalla legge regionale sull’editoria.