RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO DA PROVINCIA DI ISERNIA

Stamattina è stata riaperto al traffico la S.P. 52 Volturno Pentrica tra Cantalupo e Roccamandolfi. Sono stati così superati i disagi in cui la comunità di Roccamandolfi si è trovata nei giorni scorsi a causa del cedimento del movimento franoso che insiste in quel punto e che rischiavano di aumentare in caso di peggioramento delle condizioni meteo.

“La riapertura al traffico con senso unico alternato – ha dichiarato il Presidente della Provincia di Isernia Alfredo Ricci – è stata possibile grazie agli interventi urgenti di messa in sicurezza che nel giro di pochi giorni, e impiegando risorse proprie, la Provincia ha realizzato. Si tratta di interventi temporanei, finalizzati a garantire la immediata percorribilità della strada.

Voglio ringraziare il Sindaco di Roccamandolfi, Giacomo Lombardi, e l’intera Amministrazione, con cui siamo stati in stretto e continuo contatto per risolvere un problema che rischiava di portare il paese in isolamento, oltre all’ufficio tecnico della Provincia, per il solerte lavoro fatto.  Per superare definitivamente i problemi connessi al movimento franoso in atto nella zona è necessario realizzare un intervento più radicale.

Per questo già mesi scorsi, nella logica di programmazione degli interventi più urgenti di messa in sicurezza della viabilità provinciale, avevo candidato il movimento franoso di Roccamandolfi, unitamente a quello interessante la S.P. 67 Bagnolese in Bagnoli del Trigno, nell’ambito di un bando del Ministero dell’Interno.

Lo scorso mese di dicembre il Ministero ha concesso alla Provincia il finanziamento di € 160.000 per la progettazione di quegli interventi, ed è già stato attivato il relativo iter.

Questo consente di portarsi avanti anche rispetto al finanziamento dei lavori, che ho già chiesto e che è assolutamente necessario per mettere definitivamente in sicurezza questi tratti di provinciali.

La vicenda della interruzione al traffico della S.P. per Roccamandolfi, risolta dalla Provincia in pochi giorni, come anche quanto già verificatosi nelle scorse settimane con altre interruzioni su Pescopennataro e Bagnoli del Trigno, sempre superate dalla Provincia in pochissimo tempo grazie a interventi programmati e realizzati rapidamente e con fondi propri, conferma che la Provincia di Isernia, quando ha la disponibilità delle risorse finanziarie necessarie, riesce in maniera veloce a fare fronte ai problemi di sicurezza del territorio, garantendo ai cittadini la percorribilità delle strade provinciali.

Mi auguro, pertanto, che la Provincia sia messa sempre più in condizioni di avere i fondi necessari per potere proseguire nell’azione di programmazione e realizzazione degli interventi di messa in sicurezza del territorio, grazie al confronto costante con cittadini, Sindaci e amministratori locali”.