Calenda: Approvato un ordine del giorno per garantire lo sviluppo del comparto sciistico di Pescopennataro

Nella seduta odierna del Consiglio Regionale è stato approvato allunanimità un ordine del giorno a firma del consigliere Filomena Calenda avente ad oggetto: Sviluppo della montagna molisana. Estensione impegno assunto dal Presidente della Giunta anche al Comune di Pescopennataro.

Il documento ha spiegato Calenda ha lintento di allargare la platea degli attori chiamati a dare il loro contributo per lo sviluppo della montagna molisana, motivo per cui ho impegnato la giunta regionale a coinvolgere, insieme ai Comuni di San Massimo, Roccamandolfi e Capracotta anche il Comune di Pescopennataro, già protagonista di una serie di progetti volti a favorire la crescita del comparto turistico e sciistico altomolisano. Un territorio che, inoltre, vede la presenza di numerose strutture ricettive».

Nel febbraio 2020 il Consiglio Regionale ha approvato una mozione per garantire ogni iniziativa utile allo sviluppo della montagna molisana, in particolare per garantire lattività sportiva e turistica nei Comuni di San Massimo, Roccamandolfi e Capracotta. Ma in quelloccasione non fu fatto riferimento a Pescopennataro.

Con lordine del giorno approvato oggi, invece, il Comune altomolisano ha dichiarato Calenda , escluso in un primo momento, avrà tutte le carte in regola per essere inserito nel circuito turistico legato al comparto sciistico, considerato che sul suo territorio ricade la pista Abeti Soprani che ha ottenuto l’omologazione nazionale F.I.S.I. per la specialità sci di fondo.

Inoltre, nei mesi scorsi Pescopennataro è risultato beneficiario, nell’ambito del CIS Molise, di un finanziamento di oltre un milione di euro per la realizzazione di un sistema di bikesharing comunale, nell’ottica della destagionalizzazione dei flussi turistici. È necessario che la riqualificazione degli impianti sciistici ha continuato Calenda , coinvolga anche il Comune altomolisano, che in questi anni ha dimostrato di poter dire la sua in materia di turismo.

Mi auguro che al termine dellemergenza sanitaria il comparto sciistico molisano sia finalmente in grado di dire la sua a livello nazionale. Serve un gioco di squadra tra gli attori protagonisti e una strategia seria e condivisa per attrarre gli amanti della montagna”.

Campobasso, 02.02.2021

Filomena Cale