In riferimento alla Vs nota , prot. 1738 del 5/4/2021, con la quale riscontravate la nostra richiesta chiarimenti su due determine di approvazione ruoli idrici 2019, adottate dai Responsabili del Servizio Finanziario , con importi diversi , ci preme sottolineare quanto segue :

  • La richiesta della minoranza consiliare, tesa ad accertare le incongruenze delle due liste di carico, che, a distanza di circa 1 anno, vedevano una riduzione di sole 3 utenze e 17845 € di importo in diminuzione. Non vi erano accenni polemici ma semplici riscontri numerici e richiesta di “ lumi alla struttura di tali discrepanze “ ;
  • Ci sorprende la “ Adirazione “ del Sindaco che , non solo si limita a dare giustificazioni sulla differenza tra le due liste di carico, con i riscontri delle letture e delle cessazioni, ma allarga l’orizzonte alla “ incompetenza, mala gestione, disastro finanziario” della precedente amministrazione colpevole di non aver gestito a dovere la riscossione dei ruoli pregressi ;Vanno, pertanto, fatte alcune considerazioni :
  • La Amministrazione Cocozza è entrata in carica il 26 maggio 2019, i ruoli idrici del 2018 erano ancora esigibili nell’anno di sua competenza, quelli del 2019 andavano riscossi nel 2020, anche quelli di sua competenza;
  • N merito ai due ruoli ancora non riscossi ( 2016-2017 ) , seppure con delibera di giunta N .82 del 10/10/2016 , si dava atto di indirizzo al responsabile finanziario di provvedere ad approvare i ruoli sulla base delle letture pervenute e/o sulla base dei consumi pregressi , la carenza del personale addetto al servizio ha dilatato i tempi prefissati ( 30/11/2016 e 31/12/2016 );
  • La carenza di personale andato in quiescenza, la malattia dell’altro addetto incaricato delle letture, la gracilità del Servizio Finanziario , sono dati oggettivi, se contestualizzati al periodo in oggetto e non utilizzabili per rimarcare le inadempienze come “ incompetenza “. Si rammenta al Sindaco che la Giunta precedente , per onorare e servire il Comune amministrato , si è sobbarcato l’onere della Responsabilità del servizio Amministrativo, Finanziario e Tecnico , con le relative incombenze, risparmiando circa 18.000 € annue. Il Servizio Finanziario , nonostante le ovvie sofferenze di presenze ( 1,5 gg. settimanali ) aveva un costo di 1159 € mensili IVA inclusa, oggi invece costa 993 € mensili IVA inclusa con due società di supporto, un Responsabile di Giunta e un Supervisore Sindaco , in pratica servizio raddoppiato come personale e quasi quadruplicato in costi economici , in un contesto finanziario mutato, come abbiamo avuto modo di dichiarare in sede di Bilancio ;

Con queste considerazioni si rispediscono al mittente  le accuse di mala gestione adombrate nella nota in oggetto, si  invita il Sindaco a rispettare il lavoro svolto da chi l’ha preceduta, dal sacrificio individuale e collettivo  di amministratori, dipendenti e cittadini utenti dei servizi comunali. Se oggi si trova ad amministrare un Comune risanato, nonostante alcuni debiti fuori bilancio maturati a fine mandato e coperti con gli avanzi di amministrazione ,con maggiori entrate per termine mutui , con maggiori risorse nazionali dal FSC, con finanziamenti a pioggia per la messa in sicurezza del patrimonio comunale , lo deve anche al lavoro di chi l’ha preceduta con tutti i limiti e l’umiltà e con l’impegno profuso.

Filignano, 15/04/2021

Coia Lorenzo               Pacitti Pier luigi

Capaldi Stefano          Di Meo Daniele