Riceviamo e pubblichiamo da Comune di Isernia

💢 💢 FESTA DELLA REPUBBLICA 💢 💢

Si è tenuta, questa mattina, in piazza Tullio Tedeschi, nel Parco della rimembranza e nell’auditorium Unità d’Italia, la celebrazione della «Festa della Repubblica».

È stata una cerimonia all’insegna della sobrietà, che – nel rispetto delle regole di comportamento per il contrasto alla pandemia – si è svolta alla presenza delle autorità civili, militari e religiose, ad iniziare dal prefetto Gabriella Faramondi e dal sindaco Giacomo d’Apollonio. Sono intervenuti anche i rappresentanti dell’esercito, del mondo della scuola e del volontariato.

 

Alle ore 10, si è iniziato con l’alzabandiera scandita dall’Inno di Mameli, seguita dalla deposizione d’una corona d’alloro ai piedi del monumento ai caduti, accompagnata dall’esecuzione del Silenzio. Quindi, il Prefetto ha letto il messaggio inviato dal Capo dello Stato, Sergio Mattarella.

La seconda parte della cerimonia, dalle ore 11, ha avuto luogo nell’Auditorium, con la consegna di alcune onorificenze al merito della Repubblica italiana, con i saluti istituzionali del sindaco d’Apollonio e del prefetto Faramondi, nonché gli interventi di alcuni studenti sui significati della ricorrenza del 2 Giugno.

La parte musicale è stata affidata a un quartetto d’archi che ha eseguito alcuni brani, fra cui l’Inno nazionale.

Da segnalare, infine, l’iniziativa d’una associazione di merlettaie che ha donato al Prefetto una bandiera italiana magnificamente realizzata al tombolo.