Di Michele Visco

Come da prassi ormai nota degli ultimi anni gli ultimi giorni di attività scolastica coincidono anche con i vari spettacoli degli alunni che in questo modo omaggiano dirigenti, docenti e familiari. E’ stato così anche a Colli a Volturno nel pomeriggio di venerdì 4 giugno presso l’Anfiteatro comunale.

Raccontare questo spettacolo dall’inizio alla fine sarebbe lunghissimo. Ci sono dietro tanti momenti nascosti, sacrifici, impegno e soprattutto il cuore degli insegnanti, che tra mille difficoltà in questo anno di pandemia non hanno mai mollato e sono riuscite a proporre al pubblico presente un qualcosa di emozionante e toccante al punto giusto.

Il pomeriggio di festa, che si è svolto rispettando a pieno tutte le norme anti Covid, con la presenza contingentata anche del pubblico, si è aperto con l’esibizione canora degli alunni della primaria di Colli a Volturno che, accompagnati dalle loro insegnanti hanno intonato una canzone inneggiante alla fine dell’anno scolastico e all’inizio dell’estate.

Un momento di riposo che servirà per ricaricare le pile e prepararsi a nuove avventure scolastiche, che si spera a settembre, possano essere davvero più tranquille e forse normali.

Subito dopo spazio allo spettacolo della classe quinta elementare. Le insegnanti di quinta Domenica Ialongo e Mariagrazia Altopiedi, hanno deciso di far portare in scena ai loro alunni, lo spettacolo “La Bella e la Bestia”. Mai scelta fu cosi indovinata.

In un momento sociale come quello che si sta vivendo l’inneggiare ai sentimenti e all’amore in primis, ha avuto il suo effetto su tutto il pubblico. Il tocco magico , poi, e’ quello che i protagonisti principali, gli alunni, hanno messo nello svolgimento delle loro parti. Prove che sono durate settimane all’interno dell’ambito scolastico e che si sono rivelate importantissime per il risultato finale.

Da brividi le scene cantate dei piccoli attori che forse con il loro cuore candido e ricco di gioia hanno donato a tutto il pubblico presente, una nuove speranza di un futuro migliore.

Loro rappresentano le nostre nuove generazioni e su loro bisognerà investire per un Paese migliore.

Applausi scroscianti al termine dello spettacolo in primis per tutti gli alunni della quinta elementare e subito dopo per le docenti che gli hanno seguiti. Tanta felicità e commozione per la Dirigente Scolastica Ilaria Lecci che nel suo discorso finale si è soffermata su tanti argomenti, ma soprattutto sul futuro della scuola e sul ritorno alla normalità tanto agognato. E’ stata proprio la Dirigente Lecci a ricordare a tutti i presenti i sacrifici e le difficoltà vissute in questo particolare anno scolastico in tutti i plessi dell’Istituto Comprensivo di Colli a Volturno. E proprio per questo ha ribadito con forza che l’impegno profuso dagli alunni, dai docenti  da tutto il personale scolastico è stato un qualcosa di “grande” che va oltre l’inimmaginabile.

Naturalmente non sono mancati i ringraziamenti personali a tutto il corpo docente , uno per uno, per tutto il lavoro svolto. Ringraziamenti estesi anche a tutto il personale scolastico e ai collaboratori Ata, impegnati con forza in un anno davvero particolare.

E’ toccato poi al sindaco di Colli a Volturno Emilio Incollingo ringraziare tutti i presenti e complimentarsi con gli alunni per le messa in scena. Incollingo ha ricordato come tutti gli elementi legati al mondo scuola in questo difficile anno siano funzionati alla perfezione e si sia riusciti ad arrivare alla fine senza particolari intoppi.

Saluti finali anche da parte del parroco di Colli a Volturno Don Vincenzo Frino.

GUARDA I VIDEO: