RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO DA ASSESSORE REGIONALE FILOMENA CALENDA

“Risultato frutto di un lavoro sinergico con la struttura commissariale”

CAMPOBASSO. La questione dei pazienti sottoposti a dialisi e del loro relativo trasporto presso le strutture sanitarie del Molise in ambulanza (per i non autosufficienti) e/o in automedica, è un tema a me molto caro del quale mi occupo da tempo.

Appena insediatami come assessore ho pertanto ricevuto – presso la sede di via XXIV Maggio a Campobasso – Marina Stoppani,  Segretario Regionale Aned (Associazione nazionale emodializzati)  Abruzzo/Molise.

La stessa mi ha rappresentato una serie di ulteriori complessità e di rischi per i malati non autosufficienti della regione a causa del mancato trasporto in ambulanza segnalando  quindi che molti di loro son costretti a far fronte personalmente al trasporto specializzato per ottenere settimanalmente le cure dovute e indispensabili pressoi i centri sanitari di destinazione.

A stretto giro ho quindi incontrato il nuovo commissario ad acta alla sanità Flori De Grassi, alla quale ho rappresentato tutte le problematiche inerenti il trasporto dei dializzati in Molise e dunque l’urgenza di risolverle il prima possibile procedendo all’individuazione delle risorse necessarie.

Nella dottoressa De Grassi ho trovato una professionista competente e disponibile al confronto e quindi ad ogni tipo di valutazione ottimale per l’immediata risoluzione del problema, tanto da concertare con la stessa -almeno in questo primo step – la rapida risoluzione del trasporto in ambulanza per i non autosufficienti con una veloce valutazione di tutti i  mezzi possibili per offrire all’utenza risposte veloci alle loro problematiche.

Già nei prossimi giorni dunque dovrebbero esserci apprezzabili risvolti che andrebbero a dipanare in questo primo frangente le criticità a carico dei pazienti dializzati non autosufficienti e subito dopo si procederà per coloro che usufruiscono del trasporto in automedica.

E’ pertanto con orgoglio che comunico ai pazienti dializzati l’esito favorevole di un lavoro che questo Assessorato ha condotto in maniera sinergica con la struttura commissariale a seguito delle segnalazioni poste dalla sottoscritta al tavolo della dottoressa De Grassi.