Si è appena concluso l’intervento del Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico (CNSAS) per il recupero di tre turisti dispersi sul Matese.

Tre ragazzi, due donne e un uomo di venticinque e trent’anni, di nazionalità tedesca, durante un’escursione su Monte Miletto, nel primo pomeriggio hanno perso l’orientamento complice il sopraggiungere della nebbia.

Hanno quindi chiesto soccorso al 112. I Carabinieri di Bojano si sono immediatamente attivati e, considerato l’ambiente montano, hanno allertato il Soccorso Alpino. Due squadre del CNSAS si sono recate a Campitello Matese e da qui hanno risalito a piedi i ripidi pendii del Miletto fino a raggiungere i tre ragazzi in difficoltà ritrovati, comunque, in buone condizioni di salute. Sono stati quindi ricondotti in sicurezza a valle sul pianoro dal personale del Soccorso Alpino.

Sul posto anche i Carabinieri e i Carabinieri Forestali di Bojano.
Si è conclusa con uno spavento ma a lieto fine la disavventura dei tre turisti tedeschi.

La rapidità di intervento in un ambiente quale quello montano è un fattore essenziale per scongiurare l’evoluzione del rischio sanitario a cui sono esposte le persone soccorse.
L’efficacia e la rapidità degli interventi del Soccorso Alpino è il risultato dell’addestramento professionale del proprio personale tecnico ma anche del supporto della Regione Molise che investe nell’Ente CNSAS al fine di garantire il pubblico soccorso in ambiente montano ed impervio.