Nella seduta di consiglio del pomeriggio di ieri, presso la sede di Via Kennedy in Campobasso, si è insediato il nuovo Consiglio dell’Ordine dei Geologi della Regione Molise, eletto nella tornata elettorale dello scorso mese di Maggio.

Nel corso della seduta, all’unanimità è stato eletto presidente il Dott. Domenico Di Lisa, già sindaco di Roccavivara e consigliere Regionale, che prende il posto del termolese Giancarlo De Lisio dopo sei anni di lodevole impegno alla guida della categoria.

“Il nostro impegno sarà rivolto a fare conoscere meglio il ruolo e la figura del geologo” – ha dichiarato Di Lisa – sottolineando comeil contributo fondamentale che può offrire per affrontare le problematiche riguardanti la salvaguardia dell’ambiente e del territorio sia fondamentale anche all’interno delle istituzioni”.

Molteplici sono difatti le tematiche che affollano le agende politiche sia degli Stati membri che extra UE sulla necessità di riconvertire le politiche locali e nazionali verso una nuova visione, in cui l’ambiente sia al centro di tutte le scelte future ed in cui la sicurezza dei cittadini sia la priorità assoluta da perseguire.

“L’istituzione di un Ministero per la transizione ecologica e gli stessi contenuti del PNRR – prosegue il Presidente Di Lisa – dimostrano come anche le Regioni debbano necessariamente cambiare sia passo che direzione verso nuove visioni di sviluppo, legate a scelte politiche future che non possono prescindere da quella multidisciplinarità talora ignorata. Il geologo possiede difatti la sensibilità, le conoscenze ed una naturale tendenza ad inquadrare i fenomeni naturali in una ottica complessiva che è l’unica strada oggi percorribile per evitare il definitivo ed irreversibile disastro ambientale”.

Il nuovo consiglio dell’Ordine dei Geologi del Molise si insedia quindi in momento storico, caratterizzato da profondi cambiamenti, sia culturali che fisici, quale effetto di politiche pregresse troppo avventate e poco attente alle problematiche planetarie che stanno compromettendo irrimediabilmente il futuro dei nostri figli.

“Il nostro impegno sarà quello di rafforzare il dialogo con le istituzioni regionali e con le altre professioni di area tecnica per contribuire ad accrescere il livello di sicurezza nei confronti dei rischi naturali e per instaurare processi virtuosi anche dal punto di vista procedurale” conclude il presidente Di Lisa.

Oltre al presidente, il consiglio ha individuato le seguenti cariche istituzionali: vicepresidente: Antonio DI LEGGE, segretario: Gennaro CARLONE, tesoriere: Cristian SARDELLA, a cui si aggiungono i consiglieri Alberto DI LUDOVICO, Antonio GIARDINO, Lino MASTROBUONO, Emiliana SIMEONE e Patrizia TOMEO.