Tradizioni

49°esima edizione “Macchia DiVino”, sabato 1 e domenica 2 ottobre il borgo di Macchia d’Isernia si tinge di tradizione e cultura.

Pubblicato: 27-09-2022 - 716
49°esima edizione “Macchia DiVino”, sabato 1 e domenica 2 ottobre il borgo di Macchia d’Isernia si tinge di tradizione e cultura. Tradizioni

49°esima edizione “Macchia DiVino”, sabato 1 e domenica 2 ottobre il borgo di Macchia d’Isernia si tinge di tradizione e cultura.

Pubblicato: 27-09-2022 - 716


L'evento previsto per sabato 1 e domenica 2 ottobre

La 49^ edizione di Macchia DiVino riprende dal percorso enogastronomico gourmet che ha avuto un grande successo nell’edizione del 2019, cuochi professionisti e sommeliers per un menu di alta cucina. Autorizzato dal Ministero delle Politiche Agricole il Concorso Enologico Macchia d’Isernia Premio Ercole che verrà presentato durante il convegno dedicato alle DOC molisane; convegno che vedrà, inoltre,  il gemellaggio con un'altra festa storica della nostra regione, la Festa dell’Uva di Riccia, 139 anni di tradizioni per i due eventi dedicati al vino e all’uva. Carri allegorici, musica folk, stand espositivi, laboratorio di filatura del fiordilatte e tanto altro ancora a fare da sfondo a questa edizione che farà deliziare tutti i palati. L’estate nel borgo medievale di Macchia d’Isernia da oramai 49 anni termina con la famosa Festa del Vino. Una tradizione che appartiene a Macchia, che racconta della voglia di un paese di esaltare e di identificarsi in una manifestazione legata al vino, al lavoro della terra rinnovando le proprie tradizioni per essere sempre al passo con i tempi.



Questa edizione, dopo il rinvio a causa di un lutto nella comunità, si svolgerà nel fine settimana del 1 e 2 ottobre avendo come evento principale il percorso enogastronomico all’interno del borgo medievale di Macchia d’Isernia. La grande novità di questa edizione è la presenza all’interno del borgo medievale della Mostra dedicata ai manifesti cinematografici di Paolo Sestito e Pier Paolo Scalera che accompagneranno i visitatori durante il percorso enogastronomico. Un importante risultato raggiunto dall’Amministrazione di Macchia d’Isernia, in collaborazione con la Pro Loco Maccla, è l’autorizzazione ottenuta dal Ministero delle Politiche Agricole e Forestali all’organizzazione del “Concorso Enologico Macchia d’Isernia Premio Ercole”. Primo concorso enologico della Regione Molise istituito ai sensi del DM 9.11.2017, riservato alle aziende vinicole molisane e dedicato a tutte le DOC regionali. Alla base dell’importante riconoscimento, un notevole lavoro di programmazione iniziato, nel 2019, con la sottoscrizione dei protocolli d’intesa da parte della Provincia di Isernia e della Camera di Commercio del Molise che hanno creduto in questo progetto. Obiettivo del concorso è valorizzare le produzioni tipiche portandole all’attenzione dei consumatori e degli operatori di settore. Un premio all’impegno ed alla dedizione di tutte le aziende molisane ed uno stimolo a continuare il percorso di crescita qualitativa, percorso fondamentale per poter affermare, in Italia e nel Mondo, il brand Molise. “L’autorizzazione al Concorso Enologico Premio Ercole – spiegano gli amministratori -  rappresenta un punto di partenza. Elemento fondamentale di una rinnovata visione della Mostra del Vino e dei Sapori sempre più proiettata verso il futuro”. Il programma della 49^ Macchia DiVino è ricco di eventi. Il primo giorno, 1 ottobre, nel pomeriggio sfileranno i carri allegorici accompagnati dal gruppo folkloristico MOLISE FOLK di Carpinone, a seguire un convegno dal titolo “La festa dell’uva e del vino. Eredità culturali e nuove visioni.” con relatori Michele Mariani Vice Sindaco di Macchia d’Isernia, Antonio Santoriello Assessore al Comune di Riccia, Simone Di Paolo Presidente UNPLI MOLISE e Gabriele Di Blasio Presidente regionale del Movimento turismo del vino, al termine del quale verrà suggellato il gemellaggio tra la pro loco di Riccia e quella di Macchia d’Isernia. Alle ore 20 è il momento di aprire il percorso enogastronomico all’interno delle piazzette del borgo medievale. Passeggeremo tra i vicoli del borgo guidati dai profumi delle pietanze preparate dall’Associazione Cuochi Provincia di Isernia, da gustare sorseggiando i vini delle cantine molisane abbinati dall’Associazione Italiana Sommelier Molise. Termineremo questo splendido viaggio gastronomico coccolati dai deliziosi biscotti al vino bianco e rosso fatti in casa dalle sapienti mani delle Signore di Macchia ed abbinati con i liquori di Passarè Antico Molise.



Il menù prevede pietanze che esaltano le tipicità locali: Antipasto Insalata di baccalà su caponatina di verdure, crumble di tarallo venafrano, bolla di peperoni e olio al prezzemolo. Abbinamento vino: ROSATO Petriera Cantina Catabbo Primo Ravioli al brasato, vin pentro con uva passa e podolico con sala al pomodorino bruciato Abbinamento vino: ROSSO Ricupo Cantina Angelo D’Uva Secondo Capocollo di maialino molisano ai profumi del Matese con cipolla bianca d’Isernia e uva tintilia. Abbinamento vino: ROSSO AE Cantina Valerio Dolci Biscotti fatti in casa al vino bianco e  al vino rosso dalle Signore di Macchia. Abbinamento: Genziana o Ratafià Azienda Passarè È previsto un menù speciale per i bambini e una versione glutee free per i celiaci grazie alla collaborazione con l’Associazione Italiana Celiachia Molise. E’ possibile prenotare prenotare il menu degustazione con pagamento on line o alla cassa dedicata il giorno dell’evento in modo da accedere in modo più veloce al percorso (https://www.eventbrite.it/e/biglietti-49-macchia-divino-percorso-enogastronomico-418974372627).



La serata terminerà in piazza con un concerto della band Nico Varanese & the wild hogs e sarà presente uno stand enoteca con le etichette dei vini degustati nel percorso, le tintilie che negli anni passati si sono aggiudicate il premio Ercole (Tenimenti Grieco, Tenute Martarosa e Cianfagna) ed altri vini somministrati dall’Associazione Italiana Sommeliers Molise. Il 2 ottobre è dedicato al “Pranzo della Domenica”, tutti insieme, in piazza, come una grande famiglia che si diverte e rilassa dalle fatiche della settimana, riprendendo le pietanze che accompagnavano i contadini durante il periodo della vendemmia, preparate da uno staff di cuochi macchiaroli. Verranno premiati i carri allegorici e ci sarà un accompagnamento musicale durante tutto il pranzo. Siete pronti a vivere un’esperienza unica che Vi farà godere a pieno il borgo medievale del Comune di Macchia d'Isernia  stuzzicando tutti e 5 i sensi?


Gallery dell'articolo





Articoli Correlati