Ambiente

Aste fluviali, questa mattina la riunione a Pescara. Presente il presidente Angelo Caruso.

Pubblicato: 17-01-2023 - 567
Aste fluviali, questa mattina la riunione a Pescara. Presente il presidente Angelo Caruso. Ambiente

Aste fluviali, questa mattina la riunione a Pescara. Presente il presidente Angelo Caruso.

Pubblicato: 17-01-2023 - 567


La nota della Provincia dell'Aquila

Dopo la richiesta dell’intervento sostitutivo del Governo si è tenuto un importante incontro questa mattinata presso la sede regionale di Pescara per affrontare l’annosa questione relativa alle aste fluviali. Il tavolo è stato promosso dall’assessore Piero Quaresimale ed hanno partecipato Francesco Campitiello (responsabile genio civile provincia di Pescara), Giovanni Masciarelli (responsabile genio civile provincia di Chieti), Andrea De Simone (dirigente settore ambiente della provincia dell’Aquila), Carlo Giovani (responsabile Genio civile provincia dell’Aquila), Emidio Primavera (direttore dipartimento infrastrutture e trasporti), Giancarlo Misantoni (responsabile genio civile provincia di Teramo), Massimo Luciani (ANCI) e il Presidente della Provincia dell’Aquila e dell’UPI Angelo Caruso. Il nodo cruciale è ricaduto sulle competenze delle aste fluviali il cui passaggio è rimasto sospeso sin dalla riforma Delrio. Sul punto è stata fatta una panoramica su quanto svolto nel lungo periodo ed in particolare da quando i quattro presidenti delle province abruzzesi hanno inoltrato una diffida il 4 novembre scorso per sollecitare la Regione ad adottare un provvedimento che rimuovesse il perdurante stato di inerzia. L’UPI nella stessa diffida aveva avvertito la Regione che in caso di persistenza dell’inerzia avrebbe  invocato l’intervento sostitutivo del governo. Decisione ricondivisa pienamente dal tavolo convocato oggi. Si è è dovuto constatare purtroppo il perdurare della situazione di stallo. La preoccupazione condivisa è accentuata anche alla luce dei fatti accaduti nelle Marche e ad Ischia dove la mancanza di attività di controllo del governo delle acque ha inciso, probabilmente, sulle conseguenze  avvenute a causa degli eventi atmosferici. I partecipanti alla riunione si sono riservati di riesaminare tutto il quadro normativo vigente per trovare una soluzione efficace ad una problematica estremamente urgente. Il Presidente Angelo Caruso ringrazia l’Assessore Quaresimale per aver promosso l’incontro, auspicandosi un provvedimento legislativo correttivo da parte della Regione per risolvere una volta per tutte la delicata questione.



 





Articoli Correlati