Economia

BCC Roma: in Molise e Abruzzo impieghi salgono a 1,05 miliardi (+5,8%) e raccolta a 1,3 miliardi (+2%). Nel 2022 erogati quasi 270mila euro per attività di beneficienza e promozione del territorio.

Pubblicato: 13-03-2023 - 574
BCC Roma: in Molise e Abruzzo impieghi salgono a 1,05 miliardi (+5,8%) e raccolta a 1,3 miliardi (+2%). Nel 2022 erogati quasi 270mila euro per attività di beneficienza e promozione del territorio. Economia

BCC Roma: in Molise e Abruzzo impieghi salgono a 1,05 miliardi (+5,8%) e raccolta a 1,3 miliardi (+2%). Nel 2022 erogati quasi 270mila euro per attività di beneficienza e promozione del territorio.

Pubblicato: 13-03-2023 - 574


Riunioni locali a L’Aquila, Avezzano e Castel di Sangro.

Roma, 13 marzo 2023 – Continua la crescita delle attività realizzate in Abruzzo e Molise dalla BCC di Roma, la più grande banca di credito cooperativo in Italia. Nell’ultimo anno gli impieghi sono saliti a 1,05 miliardi di euro, cresciuti del 5,8% rispetto all’anno precedente, la raccolta allargata ha raggiunto quota 1,3 miliardi di euro, in aumento del 2%. I dati, aggiornati al 31 dicembre 2022 e relativi alle agenzie BCC Roma dell’Abruzzo e all’agenzia molisana di Isernia, sono emersi durante la prima delle tre riunioni locali BCC Roma riservate ai soci abruzzesi e molisani, che si è tenuta il 12 marzo all’Aquila alla presenza di circa 300 persone. Le prossime due riunioni si terranno ad Avezzano, il 19 marzo, alle 10.30, presso il Teatro dei Marsi, e Castel di Sangro, il 23 marzo alle 17.30 presso il Cinema Teatro Italia.



Nel 2022 i Comitati Locali dei Soci BCC Roma operanti nell’area hanno erogato quasi 270mila euro a fondo perduto, dei quali circa 131mila euro sono stati donati per attività di beneficienza a parrocchie, enti di volontariato, associazioni impegnate nel sociale e 136mila euro sono stati invece erogati per eventi di promozione sul territorio. I soci abruzzesi e molisani della BCC di Roma sono circa 7.500.“L’Abruzzo”, ha detto il Presidente di BCC Roma Maurizio Longhi, “è una Regione di grande importanza per la nostra Banca, e questo fin da quando vi arrivammo alla fine degli anni ’90 dopo esserci consolidati nel Lazio. Dopo più di 20 anni di lavoro e radicamento i risultati, possiamo dirlo, sono di grande soddisfazione, grazie soprattutto alla crescente fiducia che ci hanno dimostrato soci e clienti. Fiducia che stiamo riscontrando anche a Isernia, dove siamo presenti da quasi tre anni”.Nel corso della riunione è stato dato ampio spazio agli interventi del pubblico ed è stato illustrato il positivo andamento generale della Banca. Al 30 settembre 2022 BCC Roma conta, in tutte le regioni dove è presente, su una raccolta allargata di 14,1 miliardi (+3,4% rispetto all’anno precedente) e impieghi alla clientela per 10 miliardi (+5,4%). L’attivo dello Stato Patrimoniale è superiore a 15 miliardi. I Fondi Propri ammontano a 860 milioni e il CET1 ratio risulta pari al 18,96%. Negli ultimi dieci anni i volumi intermediati hanno mostrato una dinamica di crescita continua: la raccolta totale e gli impieghi sono aumentati rispettivamente del 72% e del 92%.



Nella classifica 2022 di Mediobanca, peraltro, BCC di Roma è entrata per la prima volta nella top 20 delle banche italiane, confermandosi nuovamente al primo posto tra le banche di Credito Cooperativo per totale attivo, impieghi, raccolta, patrimonio netto, utile netto, numero sportelli. “Quelle abruzzesi - ha aggiunto Maurizio Longhi - sono le ultime riunioni locali prima dell’Assemblea generale, che si terrà il 7 maggio. Questo ciclo di appuntamenti ci ha dato la possibilità di ritrovarci in presenza con i nostri soci dopo gli anni della pandemia, e per una banca come la nostra il contatto diretto con le comunità locali è determinante. A queste comunità garantisco tutto il mio impegno affinché la BCC di Roma rimanga un punto di riferimento per famiglie e piccole imprese”. La Banca di Credito Cooperativo di Roma è la prima banca di Credito Cooperativo in Italia. Fondata nel 1954 con il nome di Cassa Rurale ed Artigiana dell’Agro Romano, opera nel Lazio, nell’Abruzzo interno, in Veneto e in Molise con 186 agenzie e oltre 150 servizi di tesoreria. I soci sono 44mila. BCC Roma fa parte del Gruppo Bancario Iccrea, il più grande gruppo bancario cooperativo italiano. Nella classifica 2022 di Mediobanca, BCC di Roma entra per la prima volta nella top 20 delle banche italiane, confermandosi nuovamente al primo posto tra le banche di Credito Cooperativo per totale attivo, impieghi, raccolta, patrimonio netto, utile netto, numero sportelli. Al 30 settembre 2022 BCC Roma conta su una raccolta allargata di 14,1 miliardi (+3,4% rispetto all’anno precedente) e impieghi alla clientela per 10 miliardi (+5,4%). L’attivo dello Stato Patrimoniale è superiore a 15 miliardi. I Fondi Propri ammontano a 860 milioni e il CET1 ratio risulta pari al 18,96%. Negli ultimi dieci anni i volumi intermediati hanno mostrato una dinamica di crescita continua: la raccolta totale e gli impieghi sono aumentati rispettivamente del 72% e del 92%. La Banca nella sua attività si ispira ai principi fondanti della cooperazione, quali la mutualità e la solidarietà, che si concretizzano nell’orientamento al cliente e nel radicamento sul territorio di riferimento, contribuendo a promuovere il benessere delle comunità dove opera e il loro sviluppo economico e culturale attraverso un’attiva azione di responsabilità sociale.


Gallery dell'articolo





Articoli Correlati