Cronaca

Sospensione progetto centrale Pizzone II, il mondo politico molisano soddisfatto. “Roberti: “Dobbiamo salvaguardare lo sviluppo di quell’area”.

Pubblicato: 17-09-2023 - 965
Sospensione progetto centrale Pizzone II, il mondo politico molisano soddisfatto. “Roberti: “Dobbiamo salvaguardare lo sviluppo di quell’area”. Cronaca

Sospensione progetto centrale Pizzone II, il mondo politico molisano soddisfatto. “Roberti: “Dobbiamo salvaguardare lo sviluppo di quell’area”.

Pubblicato: 17-09-2023 - 965


Il mondo politico si esprime compatto sulla vicenda

NOTA PRESIDENTE REGIONE FRANCESCO ROBERTI.



Ho appreso con grande soddisfazione la sospensione del progetto della centrale idroelettrica Enel di Pizzone, concessa dal Ministero dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica, ma anche l’intenzione espressa di costituire un tavolo di confronto sul tema. Si è aperto un dialogo, pur ribadendo la nostra criticità sull’idea di realizzare una tale opera, che porterebbe nocumento a un’area, quella di San Vincenzo al Volturno, di grande pregio, rilevanza paesaggistica e a vocazione turistica.Come già avevo avuto modo di esprimermi, riprendendo il parere sfavorevole Servizio di tutela e valutazione ambientale della Regione Molise: “l’area in questione, sede anche del Parco delle Mainarde e di quello Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise, ha delle peculiarità importanti, tali da non poter permettere di deturpare un unicum ormai apprezzato da migliaia di turisti”.La nostra mission è quella di salvaguardare lo sviluppo dell’area, tenendo d’occhio le politiche di sostenibilità ambientale. 



Ing. Francesco Roberti



Presidente della Regione Molise



La nota dell’Assessore regionale Andrea Di Lucente



Centrale Enel a Pizzone, bene la sospensione del ministero. Di Lucente: “Adesso il tempo per ripensare il progetto e tutelare la vocazione turistica del sito”



CAMPOBASSO. “Accolgo con grande soddisfazione la sospensione concessa del MASE, il ministero dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica, sul progetto della centrale Enel di Pizzone – ha spiegato l’assessore regionale all’Ambiente, Andrea Di Lucente -. Dopo l’intervento fatto di concerto con il Presidente Roberti presso l’azienda e il ministero, adesso il dialogo è di nuovo aperto e costante. In altre parole, nulla è scolpito nella pietra, anzi. E’ una grande soddisfazione poter ricominciare da zero e ripensare il progetto, salvaguardando lo sviluppo dell’area, la riconversione dal punto di vista della sostenibilità energetica e la vocazione turistica del posto. La centrale, che è uno dei siti previsti da Enel per ridurre l’inquinamento dell’Italia entro il 2035, deve poter essere una possibilità per il territorio, consentendo al lago di Castel San Vincenzo di essere un bacino a vocazione turistica e sempre più green.La strategia energetica della Regione Molise, che sto disegnando adesso e che verrà portata avanti nei prossimi anni, è quella di rendere la nostra regione sempre più compatibile, riducendo le fonti di inquinamento e avviando sperimentazioni ambiziose. All'interno di questa strategia, è necessario avviare nuovamente il dialogo sul sito di Pizzone e ripartire da zero, coinvolgendo tutti gli stakeholders e le comunità”.



Seguici sulle pagine social: 



Newsdellavalle Facebook: https://www.facebook.com/profile.php?id=100052177074485



Newsdellavalle Twitter:  https://twitter.com/direttore84



Newsdellavalle-Youtube: https://www.youtube.com/channel/UCxOv3okhzd5BABjLB-BnM1Q 



Canale Telegram: https://t.me/newsdvalle



Iscriviti al nostro canale WhatsApp, invia la dicitura “Iscrivimi” seguita dal nome e cognome al numero 392-9850370



 





Articoli Correlati