Sociale

Romeo e Giulietta…forse!”, a teatro si ride con la L.A.I.

Pubblicato: 01-12-2023 - 323
Romeo e Giulietta…forse!”, a teatro si ride con la L.A.I. Sociale

Romeo e Giulietta…forse!”, a teatro si ride con la L.A.I.

Pubblicato: 01-12-2023 - 323


Ad Isernia lo spettacolo della Cooperativa Lai

È tempo di ridere grazie a “Risate e Risate con la L.A.I”, l’appuntamento prenatalizio a firma della Cooperativa sociale “Lavoro Anch’io”, in collaborazione con la Compagnia teatrale CAST e il patrocinio del Comune di Isernia. 



Sabato 2 dicembre a partire dalle 18.30, nell'Auditorium “Unità di Italia”, andrà in scena “Romeo e Giulietta, forse!", uno spettacolo teatrale, nato dall'estro dei giovani soci della L.A.I, impegnati, ormai da quattro anni, in un laboratorio teatrale a cura di CAST. Guidati da Silvio Di Sandro e Giovanni Gazzanni, i giovani soci della cooperativa isernina si esibiranno in canzoni, sketch e scenette esilaranti, strappando anche più di un sorriso agli spettatori. Un lavoro di improvvisazione, socializzazione e grande impegno culturale, che si protrae ormai da diversi anni. “Assisteremo prima al racconto corale di Romeo e Giulietta, per poi approdare alla celebre scena del balcone... Forse!”, fanno sapere i promotori, senza però sbottonarsi troppo. “Tuttavia - aggiungono - è da sottolineare il percorso intrapreso dai ragazzi e ragazze che, dapprima, hanno dovuto imparare a mettere in scena un’opera teatrale nella maniera migliore possibile e poi, si sono dovuti impegnare nel cercare e creare nuove gag comiche, equivoci e situazioni surreali. Hanno dovuto, infine, imparare a replicare errori, malintesi ed equivoci”.Un lavoro lungo e complesso dunque, ma, al tempo stesso, appassionante e divertente, che ne ha messo alla prova le doti attoriali. E così, un Gianluca truccato diventa una simpatica Giulietta, e ognuno assume un suo ruolo sul palco, il tutto in un'ottica di creatività e collaborazione. “L’obiettivo - afferma Nino Santoro della L.A.I - è puntare all’inclusione sociale dei giovani disabili anche grazie al laboratorio teatrale e non solo attraverso il giardinaggio, la cura dell’orto o l’attività di ceramica. Il teatro, oltre a sviluppare la creatività, aiuta a superare le grandi barriere individuali quali la timidezza, la vergogna, insegna a parlare davanti agli altri e offre a questi ragazzi ulteriori occasioni per misurare le proprie capacità e integrarsi”. Un appuntamento, dunque, da non perdere, con ingresso gratuito, fino ad esaurimento posti.



Dalle 16.30, nel foyer dell' Auditorium, sarà inoltre allestito un mercatino solidale, dove poter acquistare i prodotti realizzati dalla cooperativa isernina: dal miele alle ceramiche, in vista di un Natale più autentico e solidale.


Gallery dell'articolo





Articoli Correlati