Sociale

Perché i casinò online sono il ponte tra passato e futuro? Dai dadi romani ritrovati anche a Sepino fino al Metaverso

Pubblicato: 07-02-2024 - 130
Perché i casinò online sono il ponte tra passato e futuro? Dai dadi romani ritrovati anche a Sepino fino al Metaverso Sociale

Perché i casinò online sono il ponte tra passato e futuro? Dai dadi romani ritrovati anche a Sepino fino al Metaverso

Pubblicato: 07-02-2024 - 130


Dadi romani rinvenuti anche a Sepino

La domanda potrebbe apparire alquanto pretenziosa, ma in fondo, il popolo italiano ha il sangue ludico e lo dimostrano tantissimi fatti e persino fattori culturali lontani millenni. Innanzitutto, è stato il popolo romano ai tempi dell’Impero a diffondere la cultura del gioco, prendendo spunto dagli ellenici, non solo, perché i romani costruirono straordinarie architetture presenti in tutto il vecchio continente ancora oggi, oltre a inventare giochi e persino gli effetti speciali nelle manifestazioni tenute al Colosseo.Quando a Venezia venne aperto il primo casino il lotto già iniziava a diffondersi in tutta Italia e quella sala da gioco che oggi si trova presso il Canal Grande sta compiendo quasi 400 anni. Quando sono arrivati i casinò digitali online all’alba del terzo millennio, le grafiche si sono ispirate all’Antica Roma e ai suoi imperatori come Giulio Cesare, al Casinò di Venezia ma anche a diverse città italiane. Oggi i casinò online presentano tecnologie sempre più innovative, ma facciamo un passo indietro, per indagare questo ponte tra passato e futuro a cui gli italiani hanno sempre preso parte.





I dadi e le pedine ritrovate a Sepino, il Ludus Latrunculorum, i dadi truccati ritrovati in Belgio



Lo sapevate che nel Museo Archeologico di Sepino sono presenti diversi reperti che testimoniano gli antichi giochi romani?  Le pedine custodite nel museo di Sepino, con tutta probabilità appartengono a un gioco che all’epoca era chiamato Ludus Latrunculorum, in Slovacchia è stata trovata anche la tavola insieme ad alcune pedine nel 2006. Sono presenti anche dei dadi antichi, oltre ad altri giochi, ma proprio i dadi erano una specialità dei romani, tanto che erano capaci di costruirli anche truccati. Non ci credete? Allora andate in Belgio a visitare la villa gallo-romana di Margeroy, qui nel 2000 è stato ritrovato un dado da gioco con un buco su un lato: indovinate un po’ a cosa serviva questo foro?



Il dilemma del blackjack e del Sette e Mezzo



Una delle leggende che circolano nel mondo dei casinò online riguarda il gioco di carte italiano Sette e Mezzo, perché con tutta probabilità è nato qualche secolo prima del vingt-et-un, antenato francese del blackjack. La struttura dei due giochi è molto simile, addirittura anche la Spagna aveva la sua versione: il 31. Questo è un altro dato che alimenta la percentuale di fattore ludico presente nel popolo italiano oltre il dato culturale nell’Antica Roma.



Le slot online a tema grafico e la diretta live streaming



La tecnologia ha ricalcato ogni singolo passo della storia romana antica con le slot online a tema, andando oltre e realizzando grafiche tematiche di qualsiasi tipologia. Dalle grafiche delle slot machine digitali a tema natalizio, fino al cinema e le serie tv, fantasy e horror, musica, videogiochi e via verso l’infinito e oltre con i giochi dedicati allo spazio sconfinato dell’Universo. La diretta live streaming per i giochi come roulette, blackjack e poker ha migliorato il comfort di poter giocare senza muoversi da casa. Il prossimo passo dei casinò online è il Metaverso.



Entrare nei casinò online a tema Roma, Venezia o Napoli dal Metaverso



I nuovi visori che Google, Apple, Samsung e persino Ray Ban hanno presentato al CES di Las Vegas, sono il portale del prossimo futuro per entrare nel Metaverso e vivere a 360 gradi in immersione totale ogni gioco. Le grafiche dei casinò online dedicate alla storia romana, al casinò di Venezia e alle città italiane più belle come Napoli, Firenze e Torino sono già presenti sulle piattaforme che consentono di fare un salto, letteralmente, in questa nuova tecnologia. Ancora una volta nel viaggio tecnologico il sangue ludico italiano sarà onnipresente tra passato e futuro, in un ponte che ci lega al gioco lungo più di 2000 anni.


Gallery dell'articolo





Articoli Correlati