FILIGNANO. In questi giorni non è raro vedere cittadini dediti alla raccolta di asparagi selvatici , che per le loro peculiarita’ rappresentano un eccellenza nel settore alimentare oltre che un prodotto della terra altamente nutritivo.
Ma uno di essi la mattinata del 30 Marzo ha avuto una sorpresa del tutto inattesa. Nei pressi del cimitero di Filignano a confine con il Comune di Pozzilli, mentre era dedito alla raccolta di asparagi, ha rinvenuto un ordigno bellico di piccole dimensioni. Si trattava presumibilmente di una bomba a mano inesplosa risalente all’ultimo conflitto bellico, che proprio in questa zona fu particolarmente cruento con numerosi scontri che vedevano coinvolte le truppe tedesche che in ogni modo tentavano di fronteggiare l’imponente avanzata degli alleati,che avrebbero in seguito avuto la meglio sull’occupante Tedesco.

Bomba a mano (foto archivio)
Bomba a mano (foto archivio)

Il ritrovamento di ordigni bellici nei paesi della valle è molto frequente in quanto il territorio era ai limiti di Montelungo e al confine con la famigerata “Linea Gustav”.
Il cittadino che ha rinvenuto l’ordigno ha prontamente avvertito i Carabinieri della stazione di Filignano che seguiranno tutta la procedura per il recupero e la messa in sicurezza dell’ordigno ritrovata. Red. Cronaca.