Portati via mezzi per il taglio dell’erba, mangimi e addirittura galline.

COLLI A VOLTURNO. Ladri di polli. Potremmo esordire proprio in questo modo. Eppure gli episodi che vi stiamo per raccontare, sono avvenuti davvero nelle giornate scorse a Colli a Volturno, su gran parte del territorio comunale. Ladri “campagnoli2 o semplici vandali hanno devastato alcuni capannoni, vecchi ruderi e masserie, di allevatori agricoli sul territorio comunale. Come raccontato dai proprietari delle stesse, nei giorni scorsi e soprattutto nella notte tra lunedì e martedì, sono stati portati a termine alcuni colpi che hanno del paradossale. In un primo episodio, i ladri, che molto probabilmente, hanno agito in gruppo, si sono intrufolati all’interno di uno stabile adibito a rimessa agricola e di attrezzi da parte di un allevatore collese. Qui hanno arraffato di tutto, scope, pale, attrezzi per il taglio dell’erba e anche un decespugliatore di grosso valore. A seguire, altro colpo messo a segno, con la stessa tecnica e con gli stessi risultati in termini di bottino all’interno di un vecchio rudere di campagna utilizzato da un contadino del posto. Ma l’ultimo colpo, quello che è stato raccontato alla nostra redazione, ha veramente del paradossale. Forse presi dai morsi della fame, i ladri si sarebbero avventati su un gruppo di galline, scavalcando una recinzione di protezione.  ladri-galline-web

Due di queste sono state fatte preda e probabilmente sono già terminate in qualche pentola per essere ben cotte. Infine, all’interno di una piccola rimessa è stato portato via mangime per alimentare maiali. Bottino finale irrisorio che fa capire che potrebbe trattarsi anche di una scorribanda di vandali. Red. News.