Sport

Colli a Volturno: Olimpiadi di Tressette. La medaglia d’Oro a Vincenzo Mancini.

Pubblicato: 23-08-2016 - 1144
Colli a Volturno: Olimpiadi di Tressette. La medaglia d’Oro a Vincenzo Mancini. Sport

Colli a Volturno: Olimpiadi di Tressette. La medaglia d’Oro a Vincenzo Mancini.

Pubblicato: 23-08-2016 - 1144


COLLI A VOLTURNO. Si è conclusa sabato 20 agosto presso il Bar Capriccio la XI^a Edizione del Torneo di Tressette a perdere tête-à-tête “Antonio D’Alfonso”. Tanti i partecipanti con la presenza dei migliori giocatori della Valle del Volturno, tra cui anche storici campioni del calibro di Lucio De Bernardo e Mario Lombardi. Tuttavia sono giunti in finale Rosario Incollingo e Vincenzo Mancini. All’ultima mano, con il punteggio di 22 per Incollingo e 30 per Mancini con fine partita a 31, il Mancini ribalta la  situazione con un geniale cappotto buttando fuori l’avversario a 33 ed aggiudicandosi il match, tra l’incredulità dei presenti e soprattutto dell’avversario, che già sentiva  la vittoria in pugno.

Medaglia d’Oro quindi per Vincenzo Mancini, Argento per Rosario Incollingo, e Bronzo per Guerino Marra.

La classifica generale: Lucio De Bernardo (campione anni 2006, 2011, 2013); Raffaele Di Sandro (2007, 2009, 2010); Mario Lombardi (2012, 2014, 2015); Vincenzo Mancini (2008, 2016).

Il primo che raggiungerà il quarto oro si aggiudicherà l’ambita Coppa Colli, che ormai aspetta da 11 anni il suo padrone.

Il gioco del Tressette a perdere tête-à-tête, tipicamente collese, prevede 2 giocatori. Le partite sono o a 21 o a 31. Perde chi per primo totalizza 21 o 31  punti. Tuttavia, durante ogni mano, il giocatore deve assicurarsi di fare almeno un punto, altrimenti subisce il cappotto di 11 punti. Altra peculiarità che caratterizza questo gioco dagli altri tipi di tressette è il fatto che i due avversari giocano con 10 carte ciascuno, mentre le restanti 20 carte non vengono distribuite e giocate, e restando fuori dal gioco, non vi è nessuna possibilità per i giocatori, di contare le carte come ad esempio avviene nel tressette a vincere o con il 48 nella scopa. Prevale quindi fortemente l’elemento simulatorio nelle strategie di gioco per ingannare l’avversario, ed il bluff avvicina fortemente questo tipo di tressette a giochi d’oltreoceano come il poker. Arrivederci quindi ad Agosto 2017 presso il Bar Capriccio per la XII edizione.




Articoli Correlati