Decreto di Frattura, la centrale sorgerà in territorio di Cerro.

CERRO AL VOLTURNO. Con decreto del Presidente della giunta regionale del Molise, numero 189 del 27 ottobre 2016, è stata accordata la concessione a derivare acqua pubblica per uso idroelettrico alla società Sea di Milano. L’impianto avrà potenza nominale media pari a 368,94 Kw e sorgerà lungo il fiume Volturno, precisamente in località Petrara di Cerro al Volturno. Si chiude, in questo modo, un lunghissimo iter, durato circa 10 anni.

In dettaglio, la Servizi energetici alternativi di Milano ha chiesto la concessione per derivare una portata di moduli medi 13,53 (1,353 1/sec) e massimi 30,00 (3.000 1/sec) poi ridotti a moduli medi di acqua pubblica ad uso idroelettrico dal fiume Volturno, con opera di presa in località “Petrariello” e restituzione in località “Petrara”, in agro del comune di Cerro al Volturno, per realizzare un salto legale di metri 50,58. Il progetto è stato redatto addirittura il 13 novembre 2006 dagli ingegneri Aldo Galleti e Domenico Cimorelli iscritti rispettivamente all’ordine degli ingegneri delle province di Piacenza e di Isernia. In merito agli aspetti attinenti all’utilizzazione della risorsa idrica, nel 2012 l’autorità di bacino dei fiumi Liri-Garigliano e Volturno ha confermato il parere favorevole già espresso nel 2007 e con cui si validava la quantificazione del DMV, definita dalla ditta, nella misura di 0,435 mc/s alla sezione di presa. Un progetto vhe potrebbe finalmente decollare. Red. News.