L’iniziativa curata dalla Presidenza del Consiglio Regionale del Molise.

CAMPOBASSO.  Il Molise esiste e non molla assolutamente, anzi promuove i suoi prodotti all’esterno. E’ il caso del progetto avviato dalla Presidenza del Consiglio Regionale del Molise guidata da Vincenzo Cotugno. La Carta dell’Acqua del parco naturale del Matese è stata presentata questa mattina. Iniziativa grazie alla quale, con uno sforzo anche si soggetti esterni, vedi il pastificio “La Molisana”, è stata certificata l’acqua proveniente dalla sorgente “Rio Freddo”. Prodotto di altissima qualità che è stato anche imbottigliato e che a breve, verrà messo in commercio , soprattutto per le attività di ricezione turistica, vedi alberghi, ristoranti e quant’altro. Ma non solo, infatti, l’acqua del Matese, che il Molise fornisce anche alle regioni limitrofe, vedi Puglia, verrà utilizzata da strutture imprenditoriali come “La Molisana”. Il presidente del Consiglio Regionale del Matese, Vincenzo Cotugno, in apertura lavori, questa mattina, ha sottolineato l’importanza della valorizzazione del patrimonio del Molise, qualunque esso sia. conferenza-carta-acqua-web

Bisogna ripartire, secondo Cotugno, dall’orgoglio molisano, cancellato un po’ troppo spesso negli ultimi anni. Uno sforzo , quello della certificazione dell’acqua del Matese, compiuto anche grazie all’impegno di Molise Acque, rappresentato in sede di conferenza stampa da Carlo Tatti, che annualmente serve oltre 500mila abitanti e fornisce acqua per l’irrigazione ad oltre 14mila ettari di terreno. Soddisfazione, per la conclusione della prima fase progettuale, espressa anche da Rossella Ferro del pastificio “La Molisana” di Campobasso. Un connubio tra ente regionale e struttura privata che si rinnova per la crescita economia dell’intero Molise. La complessità del sistema geologico molisano è stata illustrata in sala da Massimiliano Imperato (Direttore Scientifico CERAM). Le conclusioni affidate al governatore del Molise Paolo Di Laura Frattura. Il progetto, ha illustrato il presidente regionale, può essere utile a far capire a tutti, come il Molise possa ripartire dai quattro elemento fondamentali: acqua, aria , terra e fuoco. Il Molise, come ribadito anche da Frattura, è una delle regioni che possiede più acqua di tutta Italia, da questa ora si inizierà a trarre profitto e soprattutto qualità. Al termine della presentazione in sede della presidenza del Consiglio, brindisi di buon anno tra i presenti con l’acqua del Matese, imbottigliata ad hoc per la futura messa in commercio.

cotugno-carta-acqua-interno-web