ISERNIA. I Carabinieri del Nas nella mattinata di ieri hanno eseguito controlli all’interno dell’ospedale Veneziale di Isernia. Il tutto per effettuare una verifica sul caso degli infermieri e ferristi ammalati all’improvviso e tutti allo stesso momento. La loro  assenza aveva provocato il blocco forzato delle operazioni programmate all’interno del polo sanitario isernino.

Gli accertamenti sarebbero partiti dopo la presentazione,nei giorni scorsi, di ben sei certificati medici da parte di alcuni infermieri responsabili ed addetti alla sala operatoria del Veneziale. La Direzione Sanitaria, tramite un urgente ordine di servizio, aveva comunque precettato ben tre infermieri di Agnone per sostituire gli assenti, ma anche dall’Alto Molise, pare siano giunto altrettanti certificati medici. Indagini ed esami del caso tutt’ora ancora in corso. L’intervento dei Nas è stato immediato e nei prossimi giorni si registreranno sicuramente novità in merito ala vicenda.