ISERNIA. Presso la sala convegno del Comando Provinciale Carabinieri di Isernia, alla presenza degli Ufficiali, Marescialli, Brigadieri, Appuntati e Carabinieri in servizio presso la sede, questa mattina sono state consegnate lettere di apprezzamento ad alcuni militari che con ruoli diversi hanno consentito di assicurare alla giustizia tre malfattori autori di tentativi di truffa ai danni di indifesi pensionati e persone anziane. Per questi motivi agli Appuntati Scelti Antonio Villarosa, Paolo Romanazzi e Appuntato Giovanni Palladino tutti addetti alla Stazione di Cantalupo nel Sannio, all’Appuntato Scelto Luciano Santoro e all’Appuntato Luca Pellegrino, entrambi addetti al Nucleo Operativo e Radiomobile di Isernia, è stato conferito l’Apprezzamento del Comandante della Legione Carabinieri Abruzzo e Molise, Generale di Brigata Michele Sirimarco.

L’Apprezzamento del Comandante Provinciale dei Carabinieri di Isernia, Tenente Colonnello Marco Cuccuini è stato invece conferito ai seguenti militari: Maresciallo Aiutante Michele Zampini, Comandante della Stazione di Isernia, Maresciallo Aiutante Joseph Pezzullo, addetto alla Stazione di Isernia, Maresciallo Aiutante Luigi Schioppa, Appuntato Massimo Santantonio e Carabiniere Scelto Andrea Sangiovanni, tutti effettivi al Nucleo Operativo e Radiomobile di Isernia e Carabiniere Scelto Vincenzo Amato, addetto alla Stazione di Isernia, per essere tempestivamente intervenuti con coraggio e determinazione per arrestare un violento cittadino afgano il quale si era reso responsabile dei reati di tentata estorsione e resistenza a Pubblico Ufficiale. Infine, medesimo riconoscimento e stato conferito all’Appuntato Scelto Luciano Santoro e all’Appuntato Luca Pellegrino, entrambi addetti al Nucleo Operativo e Radiomobile di Isernia, per essere intervenuti presso un centro di accoglienza per migranti, ubicato in Isernia, in supporto al personale della locale Questura, al fine di sedare una violenta rissa esplosa tra gli ospiti della struttura, nel corso della quale l’Appuntato Luca Pellegrino riportava un trauma contusivo alla gamba destra.