SAN MARTINO IN PENSILIS. Il colpo di scena nel tardo pomeriggio di ieri a pochi minuti dalla partenza. La Carrese non si è corsa ed è stata bloccata dalla Prefettura di Campobasso, nonostante la commissione comunale di vigilanza avesse dato l’assenso totale e pieno allo svolgimento dell’evento. In più vi era anche l’ordinanza del sindaco basso molisano Massimo Cravatta per lo svolgimento regolare della manifestazione che rappresenta la storia di San Martino in Pensilis. Davvero tanta confusione, tensione e proteste in paese con l’intervento delle Forze dell’Ordine che hanno bloccato la strada per far rispettare il nuovo stop inflitto dalla Prefettura di Campobasso.

Sono state considerate evidentemente inefficienti le misure di sicurezza assunte lungo il percorso della gara, ancor di più dopo la morte avvenuta a Chieuti, di un pensionato, travolto da un cavallo e dai buoi in una manifestazione analoga. Grande delusione tra la comunità locale.