Durante la notte del 29 giugno u. s., in occasione della “Fiera dei Santi Pietro e Paolo”, nell’ambito dei servizi predisposti dal Questore di Isernia, Roberto Pellicone, personale della Divisione P.A.S.I. ha effettuato numerosi controlli amministrativi alle attività commerciali, solitamente autorizzate dal Comune a svolgere attività di trattenimento danzante congiunta a quella principale di somministrazione di alimenti e bevande, ubicate principalmente nel centro storico cittadino.

Nella circostanza, gli operanti, non riscontravano violazioni da parte degli esercenti del centro storico, con i quali, peraltro, vi era stato recentemente un incontro in Questura per sensibilizzarli sul rispetto delle normative in materia.

Tuttavia si accertavano, su segnalazioni pervenute sulla linea 113, sullo svolgimento di due intrattenimenti musicali, ad altissimo volume, nella zona interessata dalla Fiera, rilevando la presenza  di postazioni disk jockey, senza che i titolari avessero esibito alcuna autorizzazione e/o S.C.I.A. per gli spettacoli in atto.

Pertanto, tali spettacoli venivano fatti cessare con contestuale contestazione verbale della sanzione amministrativa pecuniaria per la violazione di cui all’art. 666 cod. pen. (spettacoli o trattenimenti pubblici senza licenza) e mancata esposizione delle tabelle alcolemiche, da formalizzare all’esito dei relativi accertamenti.

I servizi predisposti dal Questore proseguiranno per tutta la stagione estiva.