C’è un filo conduttore che collega i comuni di Capracotta, Poggio Sannita e Vastogirardi con la città di Roma: la chiesa dello Spirito Santo dei Napoletani in via Giulia. All’interno di questo edificio, sono stati sepolti nel XVIII secoli due vescovi di Capracotta e un cardinale di Poggio Sannita e Vastogirardi. Ai tre alti prelati, si aggiunge il cardinale d’Avalos, promotore della fondazione della chiesa e fratello dell’ultimo feudatario di Vastogirardi della sua Casata.

È l’incredibile scoperta fatta dagli autori del volume”Baccari d’Avalos, Petra e Pizzella: altomolisani nella chiesa dello Spirito Santo dei Napoletani a Roma” stampato per l’estate 2019 dall’associazione “Amici di Capracotta”: Domenico Di Nucci, Francesco Di Rienzo, Claudio Iannone e Paolo Trotta.

Il volume sarà presentato il 7 agosto, alle ore 18, presso piazza Salvucci a Vastogirardi, domenica 11 agosto, alle ore 17.30, sulla scalinata di piazza Falconi a Capracotta e sabato 17 agosto, alle ore 17.30, nella sala multimediale dell’ex palazzo ducale di Poggio Sannita.