Fondazione Onda, Osservatorio nazionale sulla salute della donna e di genere, premia 335 ospedali “in rosa”.

L’I.R.C.C.S. Neuromed ha ricevuto oggi da Fondazione Onda, Osservatorio nazionale sulla salute della donna e di genere, tre Bollini Rosa, sulla base di una scala da uno a tre, per il biennio 2020-2021.

I Bollini rosa sono il riconoscimento che Fondazione Onda, da sempre impegnata sul fronte della promozione della medicina di genere, attribuisce dal 2007 agli ospedali attenti alla salute femminile e che si distinguono per l’offerta di servizi dedicati alla promozione della salute e alla diagnosi e cura delle principali malattie delle donne. Un riconoscimento quello dato al Neuromed, che conferma la tradizionale attenzione dell’Istituto verso questo tema: un impegno infatti continuato nel tempo dato che già negli anni scorsi Neuromed aveva ricevuto i tre bollini rosa.

La Fondazione Onda ha selezionato Neuromed fra i tre ospedali nazionali che hanno potuto illustrare, durante la cerimonia odierna, le loro attività a favore della donna.

Una particolare attenzione – ha dichiarato Chiara Cerletti, responsabile del Laboratorio di Nutraceutica di Neuromed – è da noi stata rivolta al tema della depressione, che riguarda in Italia più di 2 milioni di donne e alle giovani donne con sclerosi multipla che desiderano affrontare una gravidanza

La peculiarità di Neuromed – aggiunge Giovanni de Gaetano, Presidente dell’Istituto – è quella di affiancare sempre ad ogni attività di diagnosi e cura, la dimensione della ricerca, che qualifica in particolare gli studi sulla medicina di genere” 

Rispetto al Bando precedente, gli ospedali premiati sono aumentati, passando da 306 a 335. Oltre a una crescita in termini di numeri, assistiamo a un miglioramento della qualità: gli ospedali che hanno ottenuto il massimo riconoscimento, tre bollini, sono infatti passati da 71 a 96. Inoltre, 167 strutture hanno conquistato due bollini e 72 un bollino.

La 9a edizione dei Bollini Rosa, che ha visto la partecipazione di 344 ospedali italiani e il patrocinio di 23 società scientifiche – afferma Francesca Merzagora, Presidente Onda – rinnova l’impegno di Onda nella promozione di un approccio gender-oriented all’interno delle strutture ospedaliere riconoscendo l’importanza della sua promozione attraverso servizi e percorsi a misura di donna, in tutte le aree specialistiche. Qualità e appropriatezza delle prestazioni erogate dal Servizio Sanitario Nazionale, elementi indispensabili per assicurare uniformità di accesso alle prestazioni, sono evidenziate dagli ospedali con i Bollini Rosa che vengono valutati e premiati mettendo in luce le specialità di maggior impatto epidemiologico nell’ambito della salute femminile, i servizi e i percorsi dedicati nonché l’accoglienza e l’accompagnamento alle donne. I 335 ospedali premiati costituiscono una rete di scambio di esperienze e di prassi virtuose, un canale di divulgazione scientifica per promuovere l’aggiornamento dei medici e degli operatori sanitari e per la popolazione rappresentano l’opportunità di poter scegliere il luogo di cura più idoneo alle proprie necessità, nonché di fruire di servizi gratuiti in occasione di giornate dedicate a specifiche patologie, con l’obbiettivo di sensibilizzare e avvicinare a diagnosi e cure appropriate”.

Le schede con le informazioni sui servizi degli ospedali premiati saranno consultabili sul sito www.bollinirosa.it a partire dal 7 gennaio 2020.