Uno scambio di doni per sancire l’inizio di una collaborazione che nasce nel solco della tradizione millenaria che unisce la zampogna di Scapoli e le campane dell’Antica Pontificia Fonderia Marinelli di Agnone.

Questa mattina, 21 dicembre, presso la chiesa San Giorgio Martire di Scapoli si è tenuta una cerimonia per celebrare questo importante gemellaggio culturale.

Guarda le foto:


All’evento hanno preso parte diverse autorità, tra cui il prefetto di Isernia, Cinzia Guercio, il presidente della Provincia, Alfredo Ricci, le massime autorità militari provinciali e interregionali, tra cui il comandante della Legione Carabinieri Abruzzo e Molise, generale Carlo Cerrina e il neo presidente del Parco Nazionale Abruzzo Lazio e Molise, Giovanni Cannata. Subito dopo la cerimonia religiosa Armando Marinelli ha fatto dono al Museo della Zampogna la Campana dell’Amicizia, realizzata proprio per celebrare l’inizio della proficua collaborazione tra le due realtà. Contemporaneamente l’amministrazione comunale di Scapoli ha donato all’Antica Fonderia una Zampogna e una Ciaramella, prodotte eccezionalmente insieme da quattro Maestri Artigiani con materiali e procedure tradizionali. Presente anche una rappresentanza dei portatori di ‘ndocce, protagonisti di una della suggestiva manifestazione del fuoco e che sarà coinvolta nei progetti futuri.

La sinergia tra le realtà artigiane, infatti, darà vita a una serie di iniziative di marketing e volte a creare un’unica filiera turistica capace di unire i due territori.

Viva la soddisfazione del sindaco Sparacino, di Armando Marinelli e di Stefano Izzi, delegato al Turismo del Comune di Scapoli, figura chiave dell’iniziativa.