RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO DA PREFETTURA DI ISERNIA

Il coordinamento ed il rafforzamento dei servizi volti a garantire un’estate sicura, anche nel perdurare dell’emergenza epidemiologica e la prevenzione e la repressione delle situazioni di illegalità nell’attuale fase di ripresa delle attività produttive e della vita sociale.

Sono questi gli obiettivi posti all’attenzione del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, riunito questa mattina dal Prefetto, dr. Vincenzo Callea, cui hanno partecipato il Presidente della Provincia, del Sindaco di Isernia, dei vertici delle Forze dell’Ordine, del Comandante Provinciale dei Vigili del Fuoco e del Dirigente della Sezione Polizia Stradale di Isernia.

Nel corso dell’incontro sono stati esaminati, in modo particolare, i temi connessi al rispetto delle misure, tuttora in atto, volte al contenimento del COVID 19.

Si tratta del divieto di assembramento, dell’obbligo di indossare la mascherina nei luoghi chiusi, o, all’aperto, laddove non sia possibile rispettare il distanziamento di un metro, e la rigorosa osservanza della regola del distanziamento sociale, soprattutto presso gli esercizi pubblici e gli altri luoghi di ritrovo dei giovani, nonché, in generale, in tutti gli spazi di aggregazione delle persone.

La stagione estiva, ed il ritorno all’ordinario svolgimento delle attività sociali e commerciali – ha sottolineato il Prefetto Callea – richiedono ancora, in relazione all’emergenza sanitaria in atto, di proseguire nella indispensabile azione volta a rafforzare nei cittadini, ed in particolare nei più giovani, la consapevolezza dell’importanza dei comportamenti responsabili ed appropriati.

Il rispetto delle prescrizioni poste a tutela della salute di tutti continuerà quindi ad essere oggetto, anche per la cosiddetta “movida”, di particolare vigilanza, con l’irrogazione delle sanzioni previste dalla normativa vigente in caso di comportamenti scorretti, per i quali è stata condivisa l’intensificazione delle attività di osservazione e controllo da parte delle Forze di Polizia, con segnata attenzione proprio ai luoghi sensibili, anche in previsione del fine settimana.

L’azione di controllo continuerà ad essere di tipo “proattivo” ed equilibrato, volta a contemperare la salvaguardia della salute con le necessità di sviluppo economico produttivo del territorio, ma saprà esprimere il giusto rigore al verificarsi di ogni situazione che possa mettere a rischio il contenimento epidemiologico, soprattutto in quei luoghi di aggregazione dove troppo spesso tendono a crearsi assembramenti spontanei.

Con l’approssimarsi della stagione estiva – che vedrà un maggior afflusso di cittadini e turisti sul territorio provinciale – sarà intensificata anche l’azione delle Forze di polizia per prevenire e reprimere, principalmente, i reati che destano particolare allarme sociale. Sono state esaminate le misure per il contrasto di ogni tentativo di ripresa della criminalità diffusa o predatoria e dei fenomeni di abusivismo commerciale, nonché quelle volte alla prevenzione e dei reati connessi allo spaccio e al consumo di sostanze stupefacenti.

Nel corso della riunione è stato, anche affrontato l’importante tema della tutela della sicurezza stradale, e ciò in ragione del possibile aumento dell’afflusso delle persone che nel periodo estivo trascorrono le vacanze o visitano il territorio della provincia.

Proprio per assicurare vacanze serene e una mobilità sicura si è convenuto l’immediato rafforzamento di tutte le attività di controllo idonee a garantire la fluidità della circolazione, che sarà assicurata anche attraverso una rigorosa azione di contrasto a quelle violazioni al codice della strada, come la guida in stato di ebbrezza o sotto l’effetto di sostanze stupefacenti, che mettono a rischio la sicurezza della mobilità su strada.

Nel contempo è stato richiesto all’ANAS e alla Provincia di Isernia di voler segnalare tempestivamente, alle Forze di Polizia e all’utenza, le attività cantieristiche, valutando la riduzione delle stesse nei giorni di maggiore flusso veicolare.

Analogo invito è stato rivolto per la verifica della tenuta del manto stradale, della segnaletica e della corretta illuminazione delle gallerie.